Messico due preti trovati morti




Rosario in latino










Messico, due preti trovati morti. Erano stati rapiti

I loro corpi erano sul ciglio della strada. Una terza persona sequestrata con loro è stata invece ritrovata in vita

Tai Taylor

Vatican Insider

20 settembre 2016

messico-alejo-nabori-y-jose-alfredo-jimenez-kuye-u1090745911782fi-1024x576lastampa-it

Alejo Nabor Jimenez Juarez e Jose Alfredo Juarez de la Cruz (foto da “Il Sismografo”) Due preti sono stati trovati morti dopo essere stati sequestrati nello Stato di Veracruz, sulla costa del Golfo del Messico.




Stando alle informazioni degli investigatori, i due erano stati rapiti domenica nella città di Poza Rica. I loro corpi sono stati ritrovati sul ciglio della strada. Una terza persona sequestrata con loro è stata invece ritrovata in vita.




Il consiglio messicano dei vescovi ha identificato i due preti in Alejo Nabor Jimenez Juarez e Jose Alfredo Juarez de la Cruz. «Esprimiamo il nostro dolore e la nostra indignazione di fronte alla violenza nei loro confronti», il commento del consiglio.

http://www.lastampa.it/2016/09/20/vaticaninsider/ita/nel-mondo/messico-due-preti-trovati-morti-erano-stati-rapiti-K6ljtoiMT6NGtzICHgpsFN/pagina.html

==============







Mara Pontello ] +FED HITLER ISIS sharia NWO satana​​​​ MarlaMarleen come è morta? Embè, io non vedo l' ora di tornare al Creatore. Tanto qui parlano, straparlano, nessuno risolve mai nulla alla radice. Sembra che lo facciano apposta a rendere la realtà sempre più malata, più frammentata e complessa, così poi i giornalisti e gli altri "professionisti" sciacallano sulle tragedie. 

FED HITLER ISIS sharia NWO satana ] +Mara Pontello [ se non commetti delle imprudenze, come seguire qualche amico in un locale di persone che non cosci? poi, non temi nessun pericolo! Il dominio dei satanisti non si attiva, se rimani fedele ai 10 comandamenti (e questo non è un problema per te) descrivere la morte è assai più spaventosa che viverla, per un Figlio di Dio! .. e comunque non bisogna avere paura di morire: 1. perché nessuno muore (dono del martirio) se Dio non riceve il permesso da lui! 2. e perché la paura significa non avere fiducia in Dio.. e questa della paura? è tradimento!




allChristianMartyrs [ my JHWH ] gli orrori shariah LEGA ARABA gridano vendetta contro la giustizia del tuo Trono! tutti i maomettani devono essere tutti sterminati!

Unius kingREI ] [ my JHWH ] gli orrori shariah LEGA ARABA gridano vendetta contro la giustizia del tuo Trono! tutti i maomettani devono essere tutti sterminati!




===================




Anche la Gran Bretagna ammette di aver bombardato le forze di Assad ] [ 19.09.2016) URL abbreviato 351929334 Il ministero della Difesa britannico ha confermato di aver preso parte all'attacco aereo della coalizione internazionale guidata dagli USA contro le forze governative in Siria. In un comunicato del dicastero militare, citato dalla Associated Press, si afferma che la Gran Bretagna "sta pienamente cooperando con l'inchiesta della coalizione" aperta a seguito dell'incidente. In precedenza gli Stati Uniti avevano confermato il raid, esprimendo "rammarico" per la morte dei militari siriani. Il Pentagono ha rilevato che nell'attacco aereo erano finite per sbaglio nel mirino le posizioni dell'esercito siriano, ma il vero obiettivo erano i terroristi. Il dicastero della diplomazia russa ha osservato che questo tipo di "errori" da parte della coalizione sembrano più cooperazione e sostegno a beneficio dei terroristi di ISIS.

http://it.sputniknews.com/mondo/20160919/3386172/USA-Siria-raid.html

Tiresia Branding

La verità del bombardamento americano raccontata dai soldati sopravvissuti

http://youtu.be/q8Ncxc3BrhU




Fabio Franceschini · Firenze

agghiacciante pure la ricognizione hanno fatto per colpire meglio i bersagli.




Tiresia Branding

Fabio Franceschini, esatto, ed era pure una struttura fissa, una sorta di caserma, quindi impossibile da scambiare con altro




===================




PM Netanyahu's Remarks at Weekly Cabinet Meeting - 18/09/2016 Pubblicato il 18 set 2016




דברי ראש הממשלה בנימין נתניהו בפתח ישיבת הממשלה השבועית.




Prime Minister Benjamin Netanyahu's remarks at the start of the weekly Cabinet Meeting https://youtu.be/PafF48EnOxY

=====================




"You intended to harm me, but God intended it for good to accomplish what is now being done, the saving of many lives."

(Genesis 50:20)

GOD USES PROBLEMS AND PERSECUTION TO PROTECT YOU







Here is another of five ways God uses problems and persecution in your life: God uses problems and persecution to PROTECT you.




A problem can be a blessing in disguise if it prevents you from being harmed by something more serious. Last year a friend was fired for refusing to do something unethical that his boss had asked him to do. His unemployment was a problem—but it saved him from being convicted and sent to prison a year later when management’s actions were eventually discovered.




Eritrean Christian singer, Helen Berhane, testifies that God helped her at every turn during her almost three years of imprisonment in the infamous shipping containers. She saw God repeatedly turn evil plans into good:




One day they [the guards] brought two girls to my container. Their names were Rahel and Elsa. They were both in the army before they were arrested. They were supposed to spy on me and report back, because the authorities could not understand how, despite their treatment of me, I was still defiant. However, things backfired because the girls really liked me. Very soon we had become good friends and they even told me, “We were supposed to spy on you. But we like you, and so we won’t!”




…Since the girls were not spying as they had been told to, Rahel was released, but they left Elsa in the container with me for a while. Rahel left all her spare clothes for me. This was a blessing, as for a long time I had not been allowed any more clothes, even when the old ones were worn out. I felt that this was God’s provision for me, like the ravens he sent to Elijah. It was my experience that no matter what hardship I was in, God always sent someone to help me. So, although these girls were sent to spy on me, God used them to bless me.15 (emphasis mine)




RESPONSE:




God is at work in my life—even when I do not recognise it or understand it. It is much easier and more profitable when I cooperate with Him. This is the way to victory!




PRAYER:




God help me to trust You to bring good from the challenges, difficulties and persecutions I might be subjected to today.

=====================



alef/tav

Su Pagine Ebraiche 24, la Newsletter quotidiana di metà giornata, oggi i pensieri del rav Roberto Della Rocca e di Dario Calimani. Nella sezione pilpul una riflessione di Tobia Zevi e Mario Avagliano.



adam smulevich ‏@asmulevichmoked

19 sett

Rav Di Segni ad Assisi: "La Misericordia e' rivoluzionaria, ce lo insegna Giuseppe" #peaceispossible @raviologist



#PE24BreakingNews

Aggiornamenti regolari e notizie provenienti dal mondo ebraico, sulla homepage del portale dell'ebraismo italiano www.moked.it oppure seguendo il link diretto http://bit.ly/1uQoBHo

Le notizie vengono pubblicate anche su twitter, @paginebraiche, con l'hashtag #PE24BreakingNews.







Due Italiani rapiti in Libia

Due italiani, Bruno Cacace e Danilo Calonego, dipendenti della piemontese Con.I.Cos. sono stati rapiti nelle scorse ore a Ghat, nel sud della Libia. Due le piste dei possibili responsabili: i miliziani dell'Isis o un gruppo di criminali comuni e, spiega il Corriere della Sera, la seconda opzione sembra più probabile. La Farnesina, in ogni caso, è al lavoro per chiarire la situazione in Libia. E dell'impegno italiano nel paese africano ha parlato il segretario Usa John Kerry, intervistato da La Stampa: “L'Italia – ha detto - sta offrendo un contributo decisivo in Libia per affrontare la minaccia dell'instabilità e il terrorismo”. Nell'intervista si parla anche della situazione dei profughi in Europa e della crisi in Siria, dove nelle scorse ore sembra sia saltata la fragilissima tregua, dopo l'uccisione di 12 persone, parte di un convoglio umanitario, morte a causa di un bombardamento. Secondo la denuncia degli osservatori di Human Rights, l'attacco è stato condotto dall'aviazione del dittatore Assad e dai russi (Corriere).



Israele e l'escalation di violenza palestinese. Sette attacchi palestinesi in quattro giorni, due solo ieri. Israele fronteggia una nuova ondata di violenza a Gerusalemme e in Cisgiordania e teme una escalation per le prossime festività ebraiche di inizio ottobre. Per la prima volta da molti mesi le autorità di sicurezza hanno segnalato una ripresa degli assalti, tanto che il premier Benjamin Netanyahu ha incontrato i vertici dell'esercito e dei servizi per affrontare la situazione.' La soglia del rischio - ha detto dopo i primi episodi - si è alzata” (Avvenire). Intanto Netanyahu si prepara ad incontrare negli Stati Uniti il presidente Usa Barack Obama per parlare della situazione mediorientale (Osservatore Romano), degli aiuti militari forniti da Washington a Gerusalemme e dell'attuale nuova tensione e violenza palestinese. Dell'approccio al terrorismo e della resilienza della popolazione israeliana come modello per l'Occidente minacciato dal fanatismo scrive invece Fiamma Nirenstein sul Giornale.




New York, arrestato il responsabile dell'attacco. “La folle notte di Ahmad Khan Rahami, l'uomo delle bombe di Chelsea e Jersey Shore, l'afgano naturalizzato americano che voleva fare strage piazzando 5 ordigni alla stazione della sua città, è finita qui: mentre cercava riposo nel portone di un bar chiuso di Linden, a meno di 15 minuti dalla friggitoria di famiglia”, ricostruisce Repubblica, parlando dell'uomo considerato responsabile dell'attacco che la scorsa notte ha causato il ferimento di 29 persone a Manhattan.




Milano, Binario 21 e i luoghi di accoglienza. “Comune e prefettura sono alle prese con l'accoglienza dei due "fiumi" distinti e paralleli di profughi, con tutti i centri d'accoglienza saturi e una ricerca affannosa di nuovi posti letto”, il quadro dipinto da Repubblica Milano rispetto alla situazione del capoluogo lombardo dove in estate sono confluiti oltre 40mila migranti. Il sindaco Beppe Sala ha chiesto che sia approvato un piano nazionale per la redistribuzione dei profughi sul territorio e intanto la fondazione Memoriale della Shoah, in via Ferrante Aporti, ha deciso di tenere ancora aperto il dormitorio gestito da Sant'Egidio in collaborazione con Chiesa evangelica e Comunità ebraica.




Assisi. Al grande incontro tra le diverse confessioni religiose in corso ad Assisi, parteciperà oggi anche Bergoglio. L'idea di fondo di questo incontro, spiega Gian Guido Vecchi sul Corriere, “è che tutte le religioni e culture isolino i fondamentalismi e lavorino insieme per sanare le ferite della Terra”. Tra i protagonisti, diversi esponenti del mondo ebraico.




Roma, Raggi e l'antisemitismo a Cinque Stelle. Sul post pubblicato dal sindaco della Capitale Virginia Raggi sui social network, in cui parlava della sua partecipazione domenica alla Giornata della Cultura ebraica, sono comparsi in poche ore una moltitudine di commenti antisemiti. "Questa è la prima vera mossa sbagliata della Raggi: andare da coloro che sono il peggio del panorama mondiale”, uno dei commenti che riporta oggi il Foglio. L'episodio, ha dichiarato il vicepresidente della Comunità ebraica di Roma, getta “un’ombra oscura e maligna su una mattinata piacevole e dettata dalla voglia di costruire assieme per la nostra amata città. Evidentemente il cancro dell’antisemitismo produce metastasi difficili da controllare e debellare ed è alimentato da menti rozze ed ignoranti dalle quali speriamo che la Sindaca voglia prendere le distanze a chiare lettere e senza indugi”.




"16 ottobre 1943. La razzia". Inaugurata ieri alla Casina dei Vallati la mostra dedicata alla razzia nazista del 16 ottobre a Roma e al destino degli ebrei deportati nei lager. Curata da Marcello Pezzetti, direttore del Museo della Shoah in via di realizzazione, la mostra ha il patrocinio del Consiglio dei ministri, dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, della Comunità ebraica di Roma e della Regione Lazio. “Abbiamo molti documenti trovati negli archivi tedeschi che vengono esposti per la prima volta”, ha spiegato ieri Pezzetti all'inaugurazione (Messaggero e Repubblica Roma).




Il violino Messia torna a Cremona. Fabio Isman sul Messaggero racconta la storia del più famoso violino realizzato da Stradivari e soprannominato il Messia. Dopo 300 anni, il violino torna a Cremona per una mostra. Tra gli altri a suonarlo anche Albert Einstein.




Daniel Reichel twitter @dreichelmoked




=======================






Ya Nez:

Le Lega Nord non è solo un partito ma è un Popolo, quel popolo che gli altri partiti non hanno!!!!




===============




Francia, i giovani musulmani

abbracciano l'Islam radicale

Metà dei ragazzi islamici francesi, tra i 15 e i 25 anni, sarebbero radicali. È il risultato di un’inchiesta condotta in patria dall’Institut Montaigne che suscita non poche preoccupazioni. In questa categoria, riporta il Corriere, è stato indicizzato chi afferma la supremazia della legge islamica su quella della Repubblica ed è favorevole “a comportamenti vietati come la poligamia o l’indossare il burqa”. Per il 50 per cento dei giovani musulmani d’Oltralpe l’Islam sarebbe un mezzo “per affermarsi ai margini della società”.




Stati Uniti, torna l’incubo terrorismo. Scrive Gianni Riotta su La Stampa: “Dall’Europa è arrivata l’eco di Parigi, Bruxelles e Nizza, i massacri islamisti nati in casa, di Boston, Orlando e San Bernardino sono vivi nella coscienza del Paese, ma una settimana fa, alle celebrazioni per i 15 anni dall’11 settembre 2001 l’ombra del terrore sembrava in qualche modo esorcizzata, effimera, come la guerra dei droni che l’America combatte da un bunker in Nevada, con video e joystick, colpendo bersagli a migliaia di chilometri di distanza”.




Shalom: una Giornata di pace. Sinagoghe e Comunità a porte aperte per Giornata Europea della Cultura Ebraica celebrata ieri, che aveva in Milano la città capofila. Scrive il Corriere: “Tre feste in una si sono celebrate ieri nella sinagoga centrale di via della Guastalla. La 17esima Giornata Europea della Cultura, i 150 anni della Comunità ebraica milanese e i 70 del Centro di documentazione. Filo conduttore, la parola Pace, che nella lingua ebraica è Shalòm, un vocabolo quotidiano, un saluto”.




Odio "grillino" sulla rete. A Roma, i quotidiani mettono in rilievo la partecipazione della sindaca Virginia Raggi. Una visita che, osserva il Corriere, è arrivata “dopo alcune incomprensioni”. Ma che non ha mancato di suscitare vibranti commenti di odio (stigmatizzati dalla prima cittadina) da parte di alcuni suoi sostenitori in rete. Riguardo al Museo della Shoah, la sindaca ha annunciato: “Siamo riusciti finalmente a sbloccare i fondi che da anni probabilmente erano impantanati”. Dichiarazioni contestate da Carla Di Veroli, ex delegata alla Memoria di Roma Capitale: “La sindaca Raggi e la sua Giunta non hanno ‘sbloccato’ un bel niente. L’iter è stato sbloccato ad agosto, ma non è ancora definitivo” (Messaggero).




"Italia-Brasile, il mio capolavoro". Su Repubblica ampia intervista all’ex arbitro israeliano Abraham Klein, che diresse tra le altre la celeberrima Italia-Brasile al Mondiale del 1982. Per Klein la direzione di quella partita, senza supporti tecnologici, fu “un capolavoro”. Anche se fece discutere l’annullamento di un goal regolare a Giancarlo Antognoni che avrebbe chiuso il match sul 4-2 evitando l’assedio finale carioca. Episodio che i due protagonisti, come vi abbiamo svelato su Pagine Ebraiche di luglio, avrebbero poi chiarito molti anni dopo durante un incontro informale a Tel Aviv.




Le parole della pace. “Oggi più che mai abbiamo bisogno di pace in questa guerra che è dappertutto nel mondo”. Così papa Bergoglio nell’Angelus di ieri, alla vigilia dell’avvio dei lavori della tre giorni di incontri organizzata ad Assisi dalla Comunità di Sant’Egidio con la partecipazione di numerosi leader ebraici.




Adam Smulevich twitter @asmulevichmoked




========================




FED HITLER ISIS sharia NWO satana 04:52 +Mara Pontello. il concetto teologico e reale è questo, Gesù di Betlemme è seduto sul Trono, ha vinto trionfa sta bene, QUINDI come un solo JHWH DIO lui ha il CONTROLLO ED È LA VITA DI OGNI COSA., ed è per LUI il VERBO e per il soffio delle SPIRITO SANTO che tutte le cose sono state create.. si dice: -"Dio è in controllo!" quindi il martirio non può mai essere un incidente di percorso, ma, può essere soltanto un dono ottenuto dal nostro spirito nel suo "dialogo" con lo Spirito SANTO, perché dal momento del nostro concepimento noi abbiamo uno spirito dotato di corpo spirituale, che è indipendente dal Corpo psichico con il quale comunica attraverso intuizioni... ovviamente la nostra sede decisionale è sempre nell'anima psichica dove esiste il libero arbitrio, Per i cristiani biblici fondamentalisti è impossibile morire senza consenso e accettazione! ... è vero che il MONASTERO è una fuga dal mondo, che ha rinnegato Dio, ma, questo non vuol dire una attenuazione del contrasto e del combattimento che, anzi, diventa più intenso ed interiore! QUINDI LA SCELTA DEL MONASTERO NON DEVE ESSERE FATTA PER FUGA MA PER AMORE DELLO SPOSO!






Heritage Foundation
heritagefoundation Gruppo fondato da Moon tramite Bo Hi Pak. I dirigenti comprendono William Simon, Joseph Coors, e associati sono l’ex procuratore generale Ed Meese. Sia Jack Kemp cheTim LaHaye hanno fatto parte di tale gruppo. Il New York Times in un articolo del 17 Novembre 1985 ha chiamato “aggressivamente conservatore” l’organizzazione che ha avuto successo tramite una miscela di campagna politica, public relations e di favori. (1) Alan Crawford in “Thunderon the Right” dice di Heritage, “é inusuale per un istituto di ricerca avere lo ‘staff ideologico’… [Il] vero interesse dei fondatori sembra essere meno vicino a una ricerca pubblica equilibrata, e più il supporto dell’opinione di estrema destra.” O l’opinione del Nuovo Ordine Mondiale, Moon, Evangelici, Intelligence. (2) Questo studio di analisi di ampio raggio sia militare, diplomatico, economico e interno, produce documenti che raggiungono i vertici del governo, soprattutto nell’Amministrazione Reagan. New Republic dice che la Heritage Foundation é “il più importante think-tank della capitale.” (1) Tuttavia la Heritage Foundation ha uffici solo negli USA, produce documenti che hanno un tremendo impatto sulle decisioni e le azioni di Washington in in America Centrale, nelle Filippine, in Africa e Asia. La politica della fondazione e i suoi documenti hanno un mercato mondiale. La fondazione ricevette 2.2 milioni di dollari dalla Federazione Coreana delle Industrie nei primi anni ’80. Inizialmente si credeva che tali donazioni provenissero dalla Korean Central Intelligence Agency (che ha fatto della Heritage Foundation un agente estero della Corea, ricordiamoci che Bo Hi Pak era un agente della CIA coreana e legato alla CIA, che ne ha fatto un agente dell’intelligence), ma la Federazione, più tardi, affermò che la donazione fu fatta su consiglio della KCIA.(3) In aggiunta della generazione di numerosi consigli politici conservatori, la Heritage Foundation è una vera operazione di public-relations di successo. Il vecchio presidente della Heritage Burton Yale Pines era un ex editore associato del Time magazine e ex giornalista. Inoltre, con le sue numerose pubblicazioni, gli articoli della Heritage appaiono frequentemente nel Wall Street Journal, New York Times e Newsweek, e sono trasmesse nei notiziari delle televisioni nazionali. (4) Considerando la proprietà di Moon del Washington Times, e dell’UPI, ciò permette sia di usare i media per la propaganda, sia che l’intelligence abbia legami con i gruppi evangelici. Ed Meese affermò che “l’Amministrazione Reagan era strettamente legata alla Heritage Foundation.” (5) La Heritage Foundation chiese un incremento di 35 miliardi di dollari per le spese della difesa, usando gli aiuti alimentari come arma diplomatica , durante l’Amministrazione Reagan. Altro suggerimento della Heritage Foundation, attuata dall’ Amministrazione Reagan era l’inaudito aumento delle Special Operations Forces (SOF)del Pentagono. Le SOF sono specializzate nelle covert operations nelle guerre di bassa intensità. I finanziamenti per le SOF vennero triplicate tra il 1981 e il 1986. (6)
hwbushIl secondo mandato presidenziale diede il tono al secondo termine di Reagan. Mantenendo lo scopo della fondazione, raccomandò la privatizzazione della sicurezza sociale, delle autostrade federali, l’Amtrak, e delle poste; l’eliminazione dei fondi per l’educazione e per gli handicappati (poiché sottraevano fondi agli “studenti normali” e la deregulation dei trasporti e delle altre industrie regolate. (7) Raccomandarono al governo l’uso della a “bassa intensità” per eliminare la minaccia comunista in nove nazioni nel mondo. (8) come si può vedere da quel momento a oggi, ciò è stato perseguito alla lettera, secondo Moon e l’intelligence, che hanno influenzato la nostra politica nazionale, e con l’aiuto dei maggiori evangelisti, ci hanno immerso più profondamente nel loro ordine mondiale. Il terzo mandato presidenziale, l’agenda di destra per gli anni ’90 è focalizzata sulla gestione della burocrazia federale, attuata dall’Amministrazione di George Bush Sr. (9) La Heritage si incontra con il “gruppo del martedì” della militaristica, e destrorsa American Security Council. Altre convergenze riguardano il Lt. Col. Oliver North, all’epoca ai vertici della National Security Council (NSC), e i rappresentanti del Pentagono, State Department, Lynn Bouchey del Council for Inter-American Security, l’ex-ambasciatore in Costa Rica Curtin Winsor Jr, e Constantine Menges, capo sezione LatinoAmericana del NSC. (10) La Heritage ha altri legami con il American Security Council (ASC), tramite Roger Pearson. (10) La Heritage Foundation è responsabile per la “politica USA e la mo9naccia marxista in America Centrale” dell’ex-agente della CIA Cleto Di Giovanni, che fornì all’Amministrazione Reagan i piani per l’intervento in America Centrale, soprattutto in Nicaragua. (11) Riesumò la teoria del “domino” chiamò comunismo la comune minaccia al Nicaragua, Guatemala e El Salvador, e chiese il supporto alla chiesa tradizionale, il settore privato, i sindacati, e ex guardie nazionali Nicaraguensi in esilio.(12) Raccomandò il continuo supporto a ogni tipo di militari anticomunisti e di fazioni governative in El Salvador e Guatemala e il silenzio sulle critiche sui diritti umani in questi paesi. (11) una seconda raccomandazione della Heritage Foundation era la condotta della guerra economica contro il governo sandinista del Nicaragua. La politica seguita dall’amministrazione Reagan, l’opposizione contra finanziata dagli USA minacce alla comunità internazionale con tagli commerciali, finanziari e di prestiti. (13) Nel giugno 1985, Lewis Lehrman preparò, per conto della Heritage Foundation, un incontro tra Adolfo Calero il leader contra Nicaraguense Adolfo Calero, Jonas Savimbi leader ribelle angolano, e leaders di altri gruppi internazionali di “freedom fighting”. (14)
Il gruppo di transizione di Reagan includeva più di una decina di impiegati della Heritage Foundation, e molti altri occupavano posti importanti nell’esecutivo.(17) L’allora Vice Presidente George Bush dedicò alla Heritage Foundation un nuovo edificio nel 1983. (15) il futuro direttore della CIA William Casey era tra i primi supporters della fondazione. (16) I legami tra Heritage e governo ammontavano a centinaia di individui. (18) La Heritage Foundation pubblicò include dichiarazioni e documenti di molti legislatori conservatori e di ex membri dell’esecutivo. (19) La Heritage Foundation ha stretti legami con la Chiesa dell’Unificazione del Rev. Sun Myung Moon, tramite il suo ex Direttore dell’amministrazione Michael Warder. Warder era direttore della chiesa dell’Unificazione negli USA nel 1977. Warder fu anche segretario della International Cultural Foundation, ombrello organizzativo di coordinazione di molti progetti di Moon. (8) inoltre i legami finanziari tra la Heritage Foundation e Moon sono parecchi. Paul Weyrich, co-fondatore della Heritage ha spesso saputo cosa si intende per qualcosa di “conservatore”. “Siamo diversi rispetto alle precedenti generazioni di conservatori“, Weyrich spiega, “Non lavoriamo per preservare lo status quo. Ma siamo radicali, lavoriamo per rovesciare il presente potere del paese.” (20)


American Coalition for Traditional Values (1989)
Tim LaHaye fondò la ACTV. Gary Jarmin, direttore operativo nazionale; William K. Lyons, direttore esecutivo, Family Life Seminars. L’ufficio esecutivo comprendeva: Jerry Falwell, James Robison, Jimmy Swaggart, Pat Robertson, RexHumbard, Colonel Doner. (1) Secondo la “Separation of Church and State“, Feb 2002, Tim LaHaye ricevette 10.000 dollari per la ACTV da Bo Hi Pak, e lo fece sedere nella direzione della Christian Voice, e nella Coalition of Religious Freedom. Entrambi gruppi di Moon. Legami privati: Tim LaHaye è sposato con Beverly LaHaye del Concerned Women for America (CWA). CWA ha avuto il Lt. Col. Oliver North (in pensione) come speaker nelle sue conventions del 1985 e del 1986. (2, 3) Lei, inoltre, ha parlato in molte funzioni di Moon, dove ricevette tra gli 80.000 e i 150.000 dollari per il suo disturbo. Herb Ellingwood, capo della Merit Systems Protection Board e importante conservatore evangelico, guidò il lavoro di piazzamento bancario descritto più avanti. (4) Gary Jarmin è direttore legislativo della lobby fondamentalista Christian Voice. (5) ACTV e Christian Voice lavorarono assieme strettamente e nel l985 i due gruppi posero le basi per operare a Washington D.C. per coordinare le loro attività. (1) ACTV era membro della Coalizione RAMBO (Restore a More Benevolent Order). (5) Tim LaHaye è stato attivo sia nella Moral Majority che nella Christian Voice. Aiutò finanziariamente il Council for National Policy, e vi ha lavorato come presidente (come Pat Robertson). (6) il Consglio è un ombrello di un gruppo di conservatori che promuovono una politica estera che rifletta i loro obiettivi. (11)


American Freedom Coalition
Pak-140100_c I membri più importanti sono: Tim LaHaye, Paul Crouch, Hal Lindsey, Rex Humbard, James Robinson, Dr D. James Kennedy, Hon. Richard H. Ichord, capo; Robert G. Grant, presidente; Dr. Ralph David Abernathy, vice-pres. Richard Viguerie, segretario. Il National Policy Board include: Lt. Gen. Daniel Graham, Donald Sills, direttore del Religious Task Force; Maj. Gen. John K. Singlaub, Dan Fefferman, editore di American Freedom Journal, Lt. Gen. Gordon Sumner (USA-ret.). (1, 2, 3) Molti di loro sono persone che hanno mostrato forti legami con le organizzazioni del Rev. Moon e l’intelligence. La American Freedom Coalition, o AFC, iè un gruppo politico e una lobby che è stata fondata nell’aprile 1987. Autonominatasi “sopra-coalizione”, il gruppo dichiara 300.000 membri in più di 50 stati nel Febbraio 1988. (4, 6) La AFC rappresenta un tentativo di unire politici conservatori e gruppi religiosi conservatori e individui in una comune campagna. Secondo il presidente dell’AFC Robert Grant, “l’AFC è stata costituita per l’incapacità della destra cristiana di ottenere i suoi obiettivi, a causa della sua frammentazione e il suo fallimento nel costruire una coalizione con i suoi alleati potenziali di altre comunità…” (4) per preservare e promuovere ciò che descrive i valori tradizionali. La AFC produce il American Freedom Journal, un mensile. Tra i coollaboratori del giornale vi sono l’ex assistente di Reagan Patrick Buchanan, l’ex procuratore generale Ed Meese, la American Enterprise Institute di Ben Wattenberg, e l’ex ambasciatrice all’ONU degli USA Jeane Kirkpatrick. (3)
Il AFC evoca il supporto ai “freedom fighters” in paesi come l’Afghanistan, e il Nicaragua. (5) In diplomazia la AFC crede che l’ONU, secondo Steven Trevino, deve “guidare il mondo libero riguardo il miglioramento della condizione umana.” (7) Ai vertici sia nazionali che statali, la American Freedom Coalition è strettamente legata al Rev. Sun Myung Moon e alla sua Unification Church. The Washington Post (March 30, 1988) ha perfino descritto il AFC come “un gruppo sostenuto da Moon.” (8) Il presidente dell’ AFC Robert Grant ha detto che spera di “allargare la base” per i suoi contatti con il CAUSA, braccio politico del Rev. Moon e della sua Unification Church. (4) Grant ha detto che ha sollecitato Phillip Sanchez, presidente del CAUSA USA, e Bo Hi Pak (braccio destro di Moon e agente della CIA coreana e della CIA), presidente del CAUSA International, per supportare l’AFC. Sanchez e Pak aiutarono l’AFC. I due leaders del CAUSA garantirono l’aiuto di molti membri del CAUSA risiedenti a Washington D.C. nell’ufficio dell’AFC.'(4) Secondo Grant, lòe direzioni statali dell’AFC sono guidati dai direttori statli di “Christian Voice” gruppo di lobby di Moon e dal American Constitution Committee (ACC), programma del CAUSA. (4) Grant, fondatore e presidente della lobby evangelica Christian Voice, dice che l’AFC ha circa 65 impiegati del CAUSA/ACC negli States. Membri attuali ed ex della American Freedom Coalition hanno detto che la maggioranza degli impiegati dell’AFC, inclusi il CEO, il direttore amministrativo e l’editore sono membri della Unification Church e hanno i superiori nel CAUSA e nel ACC. (4) In articolo del Knight-Ridder del In Dicembre 1987, Grant che il CAUSA può porre il veto sui membri direttivi sttali dell’AFC.(7) Tra le sue attività principali vi sono i suoi sforzi finanziari di aiutare l’ex assistente del National Security Council, Oliver North. Uno dei progetti speciali della American Freedom Coalition era il suo “progetto d’emergenza per aiutare Freedom Fight del colonnello North in America Centrale.” Il gruppo creò una oroduzione televisiva speciale su North intitolato “Fight for Freedom.” (8) Sperò di mobilitare il supporto popolare per la causa di North allo scopo di fare pressione sul presidente Reagan per perdonare North. (8, 9) Tra l’Ottobre 1987 e l’aprile 1988, il gruppo ha ottenuto spazi in 180 televisioni commerciali pe rinviare il video pro-North. Durante quel periodo raccolse circa 600.000 firma di supporto a North. (10) Forse consideravano North e i suoi legami troppo importanti per perderli. Sia a livello nazionale che statale, l’AFC ha condootto delle campagne per rinnovare i fondi ai Contras del Nicaragua. (11) Come Grant, Donald Sills é associato con la Coalition for Religious Freedom. (8) Sills è presidente del gruppo. Joseph Paige e Cleon Skousen sono membri del comitato esecutivo della Coalizione. (12) La Coalition for Religious Freedom ha ricevuto circa 500.000 di dollari da Sun Myung Moon. (13) Eldon Rudd, ex deputato dell’Arizona, è un agente della FBI e un fondamentalista. (14) Rudd è anche membro del U.S. Council for World Freedom (USCWF), come John Singlaub, Daniel Graham, John LeBoutillier, e J.A. Parker. Il USCWF è l’attuale sezione USA della World Anti-Communist League del Rev. Moon. (15, 16) Singlaub è il capo dell’organizzazione, e Graham il suo vice. Graham e Singlaub sono stati anche ( e forse lo sono ancora) copresidenti della Coalition for Peace through Strength, un programma del American Security Council. (15, 16)
indexL’American Freedom Coalition ha fornito aiuto finanziario e assistenza di altro tipo al lavoro di aiuto ai contra del Nicaragua della Christian Emergency Relief Team (CERT) International del Rev. Moon. In uno di tali tentativi, l’AFC cercò di comparire in trasmissioni TV del mattino per parlare del lavoro del CERT verso gli indiani Miskito. (17) L’AFC ha donato denaro al CERT, una organizzazione di aiuti evangelica che ha attuato l’azione umanitaria del CAUSA in Honduras. (17, 18) In California, l’AFC e la Christian Voice sono co-sponsor del mensile “California Leadership Forum.” In South Carolina, il Vietnam Institute e l’AFC sponsorizzano assieme gli aiuti a Oliver North. (19) L’U.S. Global Strategy Council, guidato da Steven Trevino, ha legami con l’Unification Church e il CAUSA tramite Arnaud de Borchgrave e il Genertale in pensione David Woellner. (16) De Borchgrave è editore del Washington Times, quotidiano dell’Unification Church. Woellner é (o era) presidente del CAUSA World Services. (16) Il Rev. Moon ha detto che vuole formare un partito cristiano che abbracci tutti i gruppi religiosi. (20) Memberi della American Freedom Coalition come l’estremista di destra e veterano Ralph Abernathy e James Bevel sono diventui campioni di Moon e dei suoi seguaci. Abernathy, ha comparato le critiche a Moon all’ingiustizia sofferta dai neri negli USA, ciò è un vero affronto a ogni Afro-Americano. Un vero affronto a ogni americano. Un vero affronto a ogni cristiano.
Le parti 1 e 2 di questa serie ha già esaminato i membri della Religious Roundtable e il CNP di Tim LaHaye, così come i loro legami con il Rev. Moon e l’intelligence. Queste 2 sono più ampie e più potenti nei loro legami e guidano le forze che hanno rovesciato i governi dell’America Centrale. Sembrano essere i nodi di altri gruppi che in alcuni casi, sambrano più recenti. Gli uomini che siedono nella Roundtable e nel CNP sono gli stessi che guidanoo il National Religious Broadcasters, e molti altri gruppi che abbattono governi e che conducono operazioni clandestine e sono usate come paravento delle infiltrazioni della CIA, e sono responsabili delle “riforme” dei governi delle nazioni che hanno colpito. L’articolo ha presentato fatti e mostrato i legami che portano al Nuovo Ordine Mondiale, concentrandosi solo sull’Honduras e il Nicaragua per motivi di spazio, ma siamo consapevoli che i loro tentacoli hanno raggiunto altri luoghi. Essi sono coinvolti in altri stessi tentativi, nello stesso modo, in Guatemala, El Salvador, Afghanistan, nel blocco sovietico prima e dopo il crollo, in Etiopia, e in ogni altra nazione il cui Governo è caduto negli ultimi 20 anni.
In ogni caso vi sono informazioni di prima mano riguardanti il coinvolgimento di tali gruppi nelle aree discusse in questa Terza parte di Unholy Alliance prego inviatemele a:sum14hizwrd@tcworks.net


Screen shot 2014-08-18 at 10.48.55 PMNote:
1. Scott Anderson, Jon Lee Anderson, Inside the League: The Shocking Expose of How Terrorists, Nazis, and Latin American Death Squads Have Infiltrated the WACL. NYNY: Dodd, Mead and Co. 1986
2. Village Voice, Oct 22, 1985, Joe Connosen, Murray Waas
3. Peter Stone, “Private Groups Step up Aid“, Washington Post
4. Group Watch, USCWF
5. Release of membership names by the C.N.P. 1998
6. Shirley Christian “Nicaraguan Rebels Reported to Raise up yo $25 Million,” N.Y. Times Aug 13, 1985
7. Elton Magazine, “The Private Spy Agency“, The National Reporter, summer 1985
8. “Conservative Think Tank Moves in to Capitol Spotlight”, L.A. Times, Part 1-A, Dec 21, 1980
9. Charles Rammelkamp, “Coors Moves to End Boycott“, Coming Up!, Feb 1983.
8. Matin A. Lee, “Who Are the Knights of Malta?“, National Catholic Reporter, Oct 11, 1983.
9. Julia Preston, “Nicaragua Cuts off American Airlift of Paper to La Prensa“, Washington Post, April 14, 1988.
10. Private Organizations With U.S. Connections in Hondouras, The Research Center, 1988.
11. John Spicer Nichols, “La Prensa: The CIA Connection“, Columbia Journalism Review, July/August 1988.
12. Russ Baker, “A Thousand Points of Light, Americares, George Bushes Favorite Charity, Dispenses Bitter Medicine Around the World”, Villaga Voice, Jan. 8, 1991
13. Interview with Julio Cesar De LeonS., January 1987.
14. Copy of CBS 60 minutes, CBS television Oct 5, 1986
15. Council for National Policy, board of governors mailing list, 1984
16. Christianity Today Magazine Christianity Today, February 9, 1998 ‘Moon-Related Funds Filter to Evangelicals’ by John W. Kennedy
17. “Power, Glory, and Politics“, Time, Feb. 17, 1986


Air Commandos Assoc
1. “Air Commandos“, Susanna Mckean Moore, The Nation, Nov 2, 1985
2. Wayne King, N.Y. Times, Oct 12, 1986, “Private Role Increasing in Foreign Actions”
3. Air Commando Association, Newsletter, May 1985
4. Air Commando Association Newsletter, Aug. 1984
5. Russ Bellant, “The Politics of Giving“, Metro Times, Detroit, Oct 9, 1985
6. Jonathan Marshall, Peter Dale Scott, and Jane Hunter, The Iran-Contra Connection (Boston, MA: South End Press, 1987)


Americares
1. Letter from Terry Tarnowski, AmeriCares, Feb 26, 1990.
2. Russ Bakert; A Thousand Points of Blight, AmeriCares, George Bush’s Favorite Charity, Dispenses Bitter Medicine Around the World; Village Voice, Jan 8, 1991.
3. Nicaraguan Freedom Fund, 990 Income Tax Report, 1985.
4. Shirley Christian, “Nicaraguan Rebels Reported to Raise Up to $25 Million“, New York Times, Aug 13, 1985
5. Julia Preston, “Nicaragua Cuts Off American Airlift of Paper to La Prensa,” Washington Post, Apr l4, l988.
6. John Spicer Nichols, “La Prensa: The CIA Connection,” Columbia Journalism Review, July/August l988.
7.John Spicer Nichols, “U.S. Government Funding of La Prensa,” a paper presented to the XIV International Congress of Latin American Studies Association, New Orleans, Mar 17, 1988.


Christian Broadcasting Network
1. John J. Fiaka and Ellen Hume, “TV Preacher, Possibly Eyeing the Presidency, Is Polishing His Image,” The Wall Street Journal, October 17, 1985.
2. Jeff Gerth, “Tax Data of Pat Robertson Groups Are Questioned,” New York Times, December 10, 1986.
3. Larry Kickham, “The Theology of Nuclear War,” sidebar on The Full Gospel Business Men’s Fellowship International, Covert Action Information Bulletin, No. 27, Spring 1987, p. 15.
4. Jim Castelli, “CBN Launches ‘Blitz’ in Central America,” National Catholic Reporter, Feb 9, 1990.
5. Paul Jeffery, “Popcorn for the Poor,” Christianity and Crisis, Sep 24, 1990.
6. Foundation Grants Index, 15th edition, 1986.
7. Sara Diamond, “Christian Right Stronger Than Ever in the 1990s,” Pacific News Service, week of May 22, 1989.
8.Sara Diamond, “Right Wing’s Televangelists Manipulate U.S. on Contra Aid and Apartheid,” Sequoia, September/October 1986.
9. In These Times, “Hawking the Faith“, April 15-21, 1987, p. 5.
10. Group Research Report, Vol 29, No 1, Jan/Feb 1990.
11. Associated Press, “Christian Network Plans Relief for Latin America,” Washington Post, May 9, 1985.
12. Adon Taft, “TV Evangelist Defends Aid to Nicaragua,” Miami Herald, June 14, 1985.
13. Vicki Kemper, “In the Name of Relief,” Sojourners, October, 1985.
14. Synapses Press Release, April 13, 1985.
15. Sara Diamond, “Pat Robertson’s Central America Connection,” Guardian, September 17, 1986.
16. Michael D’Antonio, “The Christian Right Abroad,” Alicia Patterson Foundation, Reporter, Fall 1987.
17. Synapses Press Release, June 27, 1985
18. New York Times, April 6, 1985.
19. Air Commando Association Newsletters, dated August 1984, February 1985, and May 1985.
20. Sara Diamond, “Right Wing’s Televangelists Manipulate U.S. on Contra Aid and Apartheid,” Sequoia, September/October 1986.
21. Al Weinrub, “Coors Brews More Than Beer,” Labor Report on Central America, Sep/Oct 1985.
22. New Right Humanitarians (Albuquerque, NM: The Resource Center, 1986).
23. Special Operations in U.S. Strategy, National Strategy Information Center, 1984.


Heritage foundation
1. “The Heritage Foundation: Success in Obscurity,” New York Times, Nov 17, 1985.
2. “Do You Know These Godfathers?” Mother Jones, Feb/Mar, 1981.
3. Joel Bleifuss, “Heritage Foundation Tries to Clear Name” In These Times, Apr 26, 1989.
4. John Saloma III, Ominous Politics: The New Conservative Labyrinth (New York, NY: Hill and Wang, 1984).
5. Charles Rammelkamp, “Coors Moves to End Boycott,” Coming Up!, Feb 1983.
6.Thomas Bodenheimer and Robert Gould, Rollback!: Rightwing Power in U.S. Foreign Policy (Boston, MA: South End Press, 1989).
7.”Heritage Foundation Recommends Private Air Traffic Control System,” Washington Post, Nov 20, 1984.
8. Russ Bellant, The Coors Connection (Cambridge, MA: Political Research Associates, 1990).
9. James Ridgeway, “New Right Agenda for Bush: Push Privatization and Woo Minorities“, Pacific News Service, Dec 26-31, 1988.
10. Russ Bellant, Old Nazis, the New Right, and the Reagan Administration: The Role of Domestic Fascist Networks in the Republican Party and Their Effect on U.S. Cold War Politics (Boston, MA: Political Research Associates, 1989).
11.The New Right Humanitarians, (Albuquerque, NM: The Resource Center, 1986.)
12.Cleto Di Giovanni, Jr. U.S. Policy and the Marxist Threat to Central America, Heritage Backgrounder, Oct 15, 1980.
13. Thomas Bodenheimer and Robert Gould, Rollback!: Rightwing Power in U.S. Foreign Policy (Boston, MA: South End Press, 1989).
14.Sayid Khybar, The Afghan Contra Lobby, Covert Action Information Bulletin, No. 30, Summer 1988.
15.Heritage Foundation, annual report, 1988.
16.”Conservative Think Tank Moves Into Capitol Spotlight,” Los Angeles Times, Part I-A, Dec 21, 1980.
17. Jerry A. Shields, proposal for book on Joseph Coors, Dover, Delaware, 1989.
18. The Heritage Foundation: Success in Obscurity, New York Times, Nov 17, 1985.
19. Jeane J. Kirkpatrick, “The Reagan Doctrine and U.S. Foreign Policy, Heritage Foundation and Fund for an American Renaissance“, 1985.
20. Sara Diamond, Spiritual Warfare: The Politics of the Christian Right (Boston, MA: South End Press, 1989).


American Freedom Coalition
1. Richard Ichord and Bob Wilson, with Dan Fefferman, “The Parties and the New President,” American Freedom Journal, Dec 1988/Jan 1989.
2. Gary Jarmin, “What Bush’s Victory Means to America,” American Freedom Journal, Dec 1988/Jan 1989.
3. American Freedom Journal, Dec 1988/Jan 1989.
4. Kim A. Lawton, “Unification Church Ties Haunt New Coalition,” Christianity Today, Feb 5, 1988.
5. Richard Ichord and Bob Wilson, with Dan Fefferman, The Parties and the New President, American Freedom Journal, Dec 1988/Jan 1989.
6. . A Promise for Their Future, AFC full-size brochure, Sep 1987.
7. Steven Trevino, The Next Four Years, American Freedom Journal, Dec 1988/Jan 1989.
7. Phone conversation with Wes McCune, Group Research Inc., Sep 9, 1988.
8. Emergency Project to Support Colonel North’s Freedom Fight in Central America, flyer, undated but circa Fall l987.
9. American Freedom Journal, Dec 1988/Jan 1989.
10. Leslie Phillips, “Ollie North Now Gets His Day(s) in Court,” USA Today, Apr 12, 1988.
11. “A Traditional Values Speakers Bureau,” AFC New Mexico brochure, undated but circa Feb 1989.
12. Coalition for Religious Freedom brochure, 1986.
13. Group Research Report, vol 26, #l0, Dec l987.
14. Jim Wallis and Wes Michaelson, “The Plan to Save America: A Disclosure of an Alarming Political Initiative by the Evangelical Far Right,” Sojourners, Apr l976.
15. The New Right Humanitarians, The Resource Center, l986.
16. Scott Anderson and Jon Lee Anderson, Inside the League: The Shocking Expose of How Terrorists, Nazis, and Latin American Death Squads Have Infiltrated the World Anti-Communist League (New York: Dodd, Mead, & Co., 1986).
17. Phone conversation with Daniel Junas, Feb 5, 1988.
18. Phone conversation with Daniel Junas, May 6, 1988.
19. American Freedom Journal, Dec 1988/Jan 1989.
20. “Rev. Moon’s Political Moves,” Newsweek, Feb 12, l988.


American Coalition for Traditional Values
1. William Bole, “The Christian Right Eyes the Republican Party,” Interchange Report, vol 6, #1-2, Winter/Spring l985.
2. Kris Jacobs, “Right Sets l990 as Target for Takeover,” Interchange Report, vol 6, #1-2, Winter/Spring l985
3. Group Research Report, Vol 26 No 10, December 1987.
4. Dear Reader; column, Interchange Report, vol 6, #1-2, Winter/Spring l985.
5. Sara Diamond, Shepherding, Covert Action Information Bulletin, Spring l987.
6. Group Research Report, Vol 26 No 10, December 1987.
7. The Resource Center, The New Right Humanitarians, 1986.


==============


You are dhimmi in sharia law ] [ quindi: sauditi salafiti farisei massoni e loro CIA satanisti: NATO USA UE LEGA ARABA finanziano la Galassia Jihadista in Siria.. ed è normale che, la prima vittima in Siria è proprio la verità!
Christian Valastro · come no Gli aerei di damasco ( per lo più sukoj e mig) e gli aerei russi, sukoj 35 e altri adesso sganciano bombe barile al gas...ma va...SOLI I PAZZI DELLA OPPOSIZIONE SIRIANA POSSONO ESSERE DOTATI DI TALI RUDIMENTALI OGGETTI... ci devono bombardare di queste idiozie perchè l'iran e mosca stanno vincendo in siria...VIVA PUTIN E VIVA LA PERSIA
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2016/10/01/ong-barili-bomba-su-ospedale-di-aleppo_056db59f-a765-4793-94cf-c41de1461bcf.html


=========================
Franco Mele ma, gli islamici sharia sono peggio delle SS naziste, perché le SS non si sentivano mandati da Dio, per glorificare Dio uccidendo gli infedeli! Dove, in quale parte del mondo pur essendo al governo i musulmani non fanno violenza a tutti gli altri che non sono come loro? infatti sul documento di identità impongono la scelta religiosa delle persone perché sono razzisti e omicidi
25 settembre 2016 7:23

Mounia Rafik ·
Université Hassan II Casablanca ] [ come viene glorifica la tua Patria, se tu vai a pugnalare a morte, un qualsiasi bambino innocente? il tuo Dio Allah sharia? lui è il demonio! infatti la LEGA ARABA ha fatto da Maometto a oggi il genocidio di tutti gli altri.. voi siete peggio dei nazisti!
Israele: in 1 anno 40 uccisi in attacchi
Oltre 300 gli atti terroristici, 121 accoltellamenti


Alessandra Toscano
Liberate la Palestina da Hamas e poi se ne può parlare. Io vedo una Nazione con un governo eletto democraticamente, nel cui Parlamento ci sono politici di ogni etnia e orientamento politico , una Nazione in cui ogni persona ha gli stessi diritti, in cui, ad esempio si può tenere un Gay Pride. Israele a parte, altri paesi liberi in Medio Oriente non ce ne sono. Voi che vi preoccupate della popolazione palestinese, guardate come sono trattati in Libano o in Siria, poi ne riparliamo. Perché se il problema è soltanto l'esistenza di Israele, siete antisemiti che fingono di essere antisionisti.
25 settembre 2016 13:19
Alessandra Toscano
Franco Mele Primo
Levi NON ha mai scritto quello che affermi, è una bufala.


25 settembre 2016 13:20
Mounia Rafik ·
Université Hassan II Casablanca
Alessandra Toscano e una risposta classica quando se parla di la liberazione di la palestina se parla di antisemiti,informa ti bene guarda che ci sono ebrei contro l occupazione altro che antisemitismo ,prima di parlare di la democrazia e da vedere quanto giusta la sua esistenza


25 settembre 2016 22:22
Alessandra Toscano
Mounia Rafik , ma di che occupazione parli? Dei territori non assegnati o di Israele tutta? Ho molti amici del Marocco che non possono tornare in patria perché rifugiati politici. Fossi in te mi preoccuperei dei tuoi connazionali, invece di accanirti con dogmi falsi contro un'altra nazione. Ami i Palestinesi, io li rispetto. Ma mi risulta che in Marocco il posto ci sarebbe e c'era.Perchè non ve li siete presi, i vostri fratelli Arabi? Perché nessuna delle Nazioni Arabe intorno non si è mai fatta carico dei Palestinesi? Nel 1948, anno in cui l'ONU assegnò il territorio ad Israele, erano meno di un milione, erano popolazioni nomadi che vennero attirate verso il Mandato Palestinese dopo che gli Ebrei avevano iniziato a trasformare un luogo arido e inospitale in un posto vivibile comprando le terre dai latifondisti arabi, perlopiù erano Giordani. Perché la Giordania li ha buttati fuori? Perché lo status di profugo, unico caso al mondo, può passare di padre in figlio? Perché pensi ci sia in atto un genocidio se i palestinesi adesso sono quasi 5 milioni? Perché pensi che muoiano di fame se Gaza è al quarto posto nelle statistiche sull'obesità? Guarda, se non credi a me, cerca Gaza su Trip Advisor, cerca Università di Gaza su google. Forse cambierai idea. Salàm
26 settembre 2016
Deborah Politi- Kornfeld ·
Istituto magistrale angelica palli livorno
Guido Elia mi hai tolto le parole di bocca ! I morti e i neutralizzati sono quelli che hanno accoltellato, e ucciso ! I figli di allah non vogliono vivere, e la vita la voigliono togliere agli altri ! il signor franco mele, antisionista, dice a noi difensori dello Stato Ebraico di restare umani ! non mi sembra che i suoi amici musulmani si comportino umanamente in nessuna parte del mondo ! la Francia, il Belgio, gli USA non sono okkupate, eppure massacrano anche li ! W Israele che combatte contro il piattolame terrorista islamico !
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2016/09/23/israele-in-1-anno-40-uccisi-in-attacchi_c5394263-3c2b-43c7-a398-711623a038f9.html?fb_comment_id=1211314555606174_1213282105409419&comment_id=1211726905564939&reply_comment_id=1213282105409419#f320e571263c17e


========
gli Islamici, FORSE: loro hanno: 1. laicità, 2. diritti umani, 3. reciprocità, 4. libertà di religione, 5. metodo storico critico? no! sono dei dogmatici del genocidio! ed io sono costretto ad asfaltarli tutti, partendo dall'IRAN e finendo alla ARABIA SAUDITA! Non c'è nessuno che, può vivere insieme con questi pericolosi nazisti e maniaci religiosi! questa è la verità: " ALEPPO È OSTAGGIO DI AL-NURSA, I RUSSI SONO GLI UNICI AUTORIZZATI A STARE IN SIRIA, E TUTTI GLI ALTRI SONO GLI INVASORI e i terroristi satanisti salafiti massoni: una sola Sinagoga Rothschild Talmud di satana!"
==================
Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio ] [ certo la LEGA ARABA e i loro shariah tutti, pagheranno per tutto questo! [ Strèpa Rangoni ] Povere anime, qualcuno dovrà pagare per tutto questo. [ LAGOS, 29 SET - Sono almeno 75.000 i bambini che rischiano di morire di fame l'anno prossimo in Nigeria a causa della situazione provocata dai miliziani islamici di Boko Haram se i donatori internazionali non risponderanno all'appello dell'Unicef. Lo denuncia l'organizzazione delle Nazioni Unite. Secondo l'Unicef, la gravità della malnutrizione e l'alto numero dei bambini coinvolti fanno della crisi umanitaria in atto nel nord-est della Nigeria la peggiore del mondo. Arjan de Wagt, capo del settore dell'Unicef che in Nigeria si occupa di nutrizione, ha detto che le morti per fame sono già cominciate ma i donatori non rispondono. Molti dei piccoli muoiono anche per gli effetti collaterali della malnutrizione, come diarrea e infezioni respiratorie.
Per fermare la catastrofe umanitaria servono 115 milioni di dollari e finora - fa sapere l'Unicef - ne sono stati raccolti solo 24.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/africa/2016/09/29/nigeria-75.000-bimbi-muoiono-di-fame_cbe241b0-b032-4453-b65f-1fc45d9a06af.html




Gli Usa non riconoscono la messa al bando del Mejlis in Russia
Il Dipartimento di stato americano non riconosce la decisione della Corte russa di vietare il «Mejlis del popolo tartaro di Crimea». Lo ha riferito il vice governatore della Crimea Dmitrij Polonskij. Giovedì la Suprema corte russa ha confermato la decisione sul riconoscimento del «Mejlis del popolo tartaro di Crimea» come organizzazione estremista e di vietarne le sue attività. A sua volta, il Dipartimento di stato degli Usa ha dichiarato di non riconoscere la legittimità di questa decisione. «Come possono rifiutarsi di sostenere ciò che hanno creato e finanziato. È opera loro, il loro figlio prediletto, che hanno allevato quando la Crimea faceva parte dell'Ucraina. Hanno creato il Mejlis come organo d'opposizione della maggioranza russa nella penisola, in modo da formare una spaccatura nelle relazioni interetniche nella nostra penisola multietnica» ha dichiarato Polonskij a RIA Novosti. Il Mejlis, secondo lui, è un prodotto dei servizi segreti americani per impiegarlo nella distruzione della politica a nei confronti dei crimeani. La Suprema corte della Crimea in aprile ha riconosciuto il «Mejlis del popolo tartaro di Crimea» come organizzazione estremista e ha vietato la sua attività in Russia.
https://it.sputniknews.com/mondo/20161001/3426993/usa-meijlis-crimea.html



YouTube Spotlight
Iscritto24.142.866


Home page
Video
Playlist
Canali

Discussione
Informazioni

Altri iscritti


COMMENTI • 351.697


Aggiungi un commento pubblico...


Commenti più popolari



FORZA Benjamin Netanyahu1 minuto fa
my SAUDI ARABIA ] [ non mi piace che devi venire da me soltanto quando dovrai sentire il coltello alla gola, e dovrai sentirti disperato! .. ti prego: "in quel momento? accetta di morire con dignità!"
Rispondi




FORZA Benjamin Netanyahu34 minuti fa
my Israele ] a quel traditore di un massone Benjamin Netanyahu? gli spezzerò la schiena a bastonate, ma, dubito che lo scaccerò lantano da me!
Rispondi




FORZA Benjamin Netanyahu49 minuti fa
DNR: le forze di sicurezza ucraine hanno sganciato oltre 70 granate su due villaggi © Sputnik. L'esercito ucraino ha aperto il fuoco contro i villaggi di Jasynuvata e Vasilevka. Le forze di sicurezza ucraine hanno sparato nei pressi di Jasynuvata, sganciando oltre 70 granate durante il giorno, ha dichiarato sabato ai giornalisti il vice comandante Eduard Basurin. “Nel corso della giornata di venerdì nei pressi di Jasynuvata sono state sparate 14 granate di calibro 122 mm, 19 colpi di carro armato e 41 mine calibro 120 e 82 mm", ha dichiarato Basurin. Secondo quanto riportato da Basurin, anche contro il villaggio di Vasilevka è stato aperto il fuoco. Contro il villaggio gli ucraini hanno sparato 9 granate calibro 120 mm.
Leggi tutto
Rispondi




FORZA Benjamin Netanyahu1 ora fa
666 YOUTUBE ] [ NESSUNO DEI MIEI COMMENTI DI OGGI TI È PIACIUTO? oppure è stato il Fariseo Rothschild, attraverso la CIA, che ti ha minacciato?
Rispondi




FORZA Benjamin Netanyahu59 minuti fa
Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio ] [ Erdogan è un camaleonte ipocrita, e per 11-09 sono stati CIA e MOSSAD, per avere avuto la ARABIA SAUDITA un ruolo marginale richiesto e obbligato.. Quindi tutta la LEGA ARABA è responsabile di ogni violenza che avviene in nome della sharia. Erdogan definisce ipocrita la politica degli USA in Siria 02.10.2016) Il presidente turco Tayyip Erdogan ha criticato l'attuale politica americana in Siria, definendola ipocrita. "Vediamo come gli Stati Uniti perseguono una politica a due facce in Siria. Una parte del governo statunitense opera con i terroristi, l'altra ha una linea che tiene conto delle nostre preoccupazioni (relativamente alla cooperazione con le forze di autodifesa dei curdi siriani, ndr). Credo che gli Stati Uniti nel prossimo futuro porteranno le nostre relazioni al livello adeguato", — ha detto Erdogan ad Ankara durante l'apertura della sessione autunnale del Parlamento. Ha inoltre criticato il Congresso degli Stati Uniti per l'adozione della legge che consente alle famiglie delle vittime degli attacchi terroristici dell'11 settembre 2001 di citare in giudizio l'Arabia Saudita. "Questa è una decisione sbagliata, è in contrasto con il principio della responsabilità personale per i crimini, ci aspettiamo che questa decisione sbagliata venga cancellata il più presto possibile", — ha detto il presidente turco. https://it.sputniknews.com/politica/20161002/3429391/Turchia-curdi-terrorismo-11settembre-sauditi.html
Leggi tutto
Rispondi




FORZA Benjamin Netanyahu1 ora fa
Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio ] [ Erdogan è un camaleonte ipocrita, e per 11-09 sono stati CIA e MOSSAD, per avere avuto la ARABIA SAUDITA un ruolo marginale richiesto e obbligato.. Quindi tutta l a LEGA ARABA di ogni violenza che avviene in nome della sharia Erdogan definisce ipocrita la politica degli USA in Siria 02.10.2016) Il presidente turco Tayyip Erdogan ha criticato l'attuale politica americana in Siria, definendola ipocrita. "Vediamo come gli Stati Uniti perseguono una politica a due facce in Siria. Una parte del governo statunitense opera con i terroristi, l'altra ha una linea che tiene conto delle nostre preoccupazioni (relativamente alla cooperazione con le forze di autodifesa dei curdi siriani, ndr). Credo che gli Stati Uniti nel prossimo futuro porteranno le nostre relazioni al livello adeguato", — ha detto Erdogan ad Ankara durante l'apertura della sessione autunnale del Parlamento. Ha inoltre criticato il Congresso degli Stati Uniti per l'adozione della legge che consente alle famiglie delle vittime degli attacchi terroristici dell'11 settembre 2001 di citare in giudizio l'Arabia Saudita. "Questa è una decisione sbagliata, è in contrasto con il principio della responsabilità personale per i crimini, ci aspettiamo che questa decisione sbagliata venga cancellata il più presto possibile", — ha detto il presidente turco. https://it.sputniknews.com/politica/20161002/3429391/Turchia-curdi-terrorismo-11settembre-sauditi.html
Leggi tutto
Rispondi




FORZA Benjamin Netanyahu2 mesi fa
il tempio ebraico può essere soltanto un kingdom di Gerusalemme: in universal brotherhood.. ALTRIMENTI VI FATE QUESTA GUERRA MONDIALE NUCLEARE.. MA NON VENITE DA ME, PERCHÉ IO NON POTREI FARE NIENTE PER VOI!
Rispondi




President Trump3 mesi fa
Proud to be white Christian straight male.