Rosario in latino



tema della russofobia







===============================




Mara Pontello [[ +FED HITLER ISIS sharia NWO satana ] [[​​ che imprudenze vuoi che commetta, io sono fuori dal mondo, in quanto dissanguata. Intendi su internet? Io seguo poche cose in genere informative religiose, per il resto dico il Rosario in latino, che mi ricorda la grazia che aveva la mia nonna materna molto religiosa. Poi su internet seguo don Leonardo Maria Pompei.

Mara Pontello

Ieri alle ore 12:21+ +Madama Lucrezia​​​ https://it.m.wikipedia.org/wiki/La_Papessa

vedi è questo qui il femminile che hanno rimosso, rappresenta la Fede, la Vergine, la Luna, l' intuizione, la purezza dell' anima. Da qui dovrebbe venire la dignità della donna. Il numero 2 è un numero che fa da ponte e intermediario tra Dio e il mondo, poiché contiene l'1 ma anche tutti gli altri e possiede la conoscenza dell' inconscio collettivo. 

Sai perché il femminismo materialista ha contribuito a rimuoverlo? Perché è il femminile fedele al cristianesimo, ormai smantellato. Infatti non ci sono neppure più pater familias cristiani.



Madama Lucrezia

Ieri alle ore 12:38 +Mara Pontello beth la gran sacerdotessa che detiene la conoscenza velata la donna che "cova" 

Mara Pontello

Ieri alle ore 12:41+



+Madama Lucrezia​​ eh sí, poi però..si legge in una direttiva massonica:

[..]bisogna cominciare col sopprimere la dignità della donna, la dobbiamo corrompere assieme alla Chiesa. Diffondiamo la pratica del nudo: prima le braccia, poi le gambe, poi tutto il resto. Alla fine, la gente andrà in giro nuda, o quasi, senza più batter ciglio. E, tolto il pudore, si spegnerà il senso del sacro, s’indebolirà la morale e morirà per asfissia la fede.



Madama Lucrezia

Ieri alle ore 12:42

+Mara Pontello e' quello che intendevo 😀

Mara Pontello

Ieri alle ore 12:54

+Madama Lucrezia​​​ invece la dignità della donna oggi viene dal valore economico che ha nel mercato. Basta guardare l' edonismo che c'è. Tant' è che queste qui le hanno pure etichettate volgarmente come Milf e Cougar, con i Toy-boy che sono ben felici di tornare dalla mamma chioccia.

Guarda l'ultimo video di Jennifer Lopez. I ain't your mama. È eloquente.

=========================




FED HITLER ISIS sharia NWO satana 04:52 +Mara Pontello ] [ il concetto teologico e reale è questo, Gesù di Betlemme è seduto sul Trono, ha vinto trionfa sta bene, QUINDI come un solo JHWH DIO lui ha il CONTROLLO ED È LA VITA DI OGNI COSA., ed è per LUI il VERBO e per il soffio delle SPIRITO SANTO che tutte le cose sono state create.. si dice: -"Dio è in controllo!" quindi il martirio non può mai essere un incidente di percorso, ma, può essere soltanto un dono ottenuto dal nostro spirito nel suo "dialogo" con lo Spirito SANTO, perché dal momento del nostro concepimento noi abbiamo uno spirito dotato di corpo spirituale, che è indipendente dal Corpo psichico con il quale comunica attraverso intuizioni... ovviamente la nostra sede decisionale è sempre nell'anima psichica dove esiste il libero arbitrio, Per i cristiani biblici fondamentalisti è impossibile morire senza consenso e accettazione! ... è vero che il MONASTERO è una fuga dal mondo, che ha rinnegato Dio, ma, questo non vuol dire una attenuazione del contrasto e del combattimento che, anzi, diventa più intenso ed interiore! QUINDI LA SCELTA DEL MONASTERO NON DEVE ESSERE FATTA PER FUGA MA PER AMORE DELLO SPOSO!




FED HITLER ISIS sharia NWO satana 05:17 +Madama Lucrezia ] [ è vero! i luciferini talmudici detentori del potere monetario hanno pianificato la nostra distruzione.. ritornando al mio paese (Grumo Appula) dopo quasi 10 anni, io trovo una situazione a dir poco disperata. INQUILINO CHE MI DOVEVA 3800 EURO È FUGGITO SENZA PREAVVISO, (e nella disgrazia questa è stata una fortuna per me: perché non mi ha devastato la casa, ed è un mese che io ci lavoro perché l'affittuario pagandoti l'affitto, lui ritiene di stare in un albergo e non si ritiene responsabile di accudirti la casa) tutti i giovani più validi ed onesti del mio Paese hanno fatto fallimento, il degrado economico segue inevitabile il degrado morale.. come dici tu noi siamo diventati indifesi ed infelici: abbandonati al relativismo i nostri giovani sono diventati come degli sbandati: che non coltivano la virtù e non cercano l'eroismo. TUTTO QUESTO È STATO CINICAMENTE PROGRAMMATO DAL REGIME MASSONICO CHE CI TIRANNEGGIA! dal momento in cui è stato abbandonato il modello della famiglia Patriarcale è iniziato il nostro declino, perché, questo modello PATRIARCALE: è un modello protettivo, piramidale e trascendente, quindi, ecco perché siamo in balia dei progetti distruttivi della GRANDE FINANZA... Nel punto in cui siamo svendere o lasciare sfitta la supertassata proprietà immobiliare, è l'unica alternativa, perché la borghesia si trova stritolata dalla Stato (che è il servo della Finanza massonica usurocratica devitalizzante e parassitaria) e si trova stritolata da una torma di "disperati precari senza tetto" che non sono più in grado di pagarti l'affitto neanche se volessero pagartelo... IN QUESTO MODO IL COLLASSO SOCIALE È DIETRO L'ANGOLO!




============================




Madama Lucrezia 05:18 +Mara Pontello zoccole questo e' il nome, senza mezzi termini perche non c'e' nulla di piu sporco che trattare se stessa come un otre, in cui far versare di tutto: dal liquido seminale estraneo, alla mala considerazione che ha di se: una donna cosi chiunque la approcci, non mi verranno a dire che ne hanno stima gli uomini, no, casomai attrazione, perche' per la maggioranza di essi l'atto sessuale non riveste carattere di sacralita con tutto cio che il "sacro" porta con se, ma e' un espletare un bisogno dettato da istinto primario come un neonato cerca quasi rabbioso il seno della madre




=============================




Sergio DiM ha condiviso un post con STOP FOLLIA GENDER ] [ Sergio DiM: "Nella lotta al bullismo rispunta il reato di omofobia di Ermes Dovico (contiene breve intervista all’avv. Giancarlo Cerrelli ) 20-09-2016 http://www.lanuovabq.it/it/articoli-nella-lotta-al-bullismo-rispunta-il-reato-di-omofobia-17450.htm Nella lotta al bullismo rispunta il reato di omofobia

La nuova bussola quotidiana quotidiano cattolico d'opinione




============================




Vedi quel segno sulla fronte? L’ho subito in nome del “diritto della donna” Esiste un diritto all’aborto? No, il magistrato laico Vladimiro Zagrebelsky, ex giudice della Corte europea dei diritti dell’uomo, ha spiegato che «la Corte europea non ha mai affermato che esista un “diritto all’aborto”, anzi ha negato che possa pretendersi una pura e semplice libertà di scelta da parte della donna».

Solitamente la replica più comune a questo, è che non sarebbe accettabile che lo Stato obbligasse la donna a partorire. Eppure, già avviene abitualmente, infatti tutte le leggi sulla regolamentazione dell’interruzione di gravidanza hanno determinate restrizioni ed impongono già alla donna di partorire dopo una certa data. Ad esempio in Italia, la Legge 194 vieta l’interruzione di gravidanza (quindi obbliga il parto) dopo «i primi novanta giorni», a meno di circostanze precise, questo perché oltre quella data non si può più negare l’esistenza della vita del bambino e, se venisse permesso l’aborto fino al parto, tale legge contrasterebbe il divieto di omicidio e il diritto alla vita. Sappiamo bene, tuttavia, che la vita del feto umano non inizia tra l’89° e il 90° giorno, essa è un continuum senza soluzione di continuità, dal momento del concepimento a quello della morte naturale.

Tutto questo lo sa bene Hope, la ragazza nella fotografia. I medici, in nome del “diritto della donna”, hanno cercato di abortirla, senza riuscirvi. Hope porta ancora una cicatrice sulla fronte dove il medico non obiettore di coscienza l’ha violentemente colpita con uno strumento, tentando di sopprimere la sua vita quando era nell’utero materno. Oggi, oltre a questo, il tentativo di aborto l’ha lasciata con una paralisi cerebrale. A dispetto di quello che ha sofferto, Hope ha pubblicato un commovente video (in inglese) raccontando la sua storia e perdonando sua madre.

Una storia simile a quella già raccontata di Gianna Jessen, anche lei vittima di un tentato aborto perché generata ma non voluta. Gira il mondo, zoppicando vistosamente a causa della paralisi cerebrale, raccontando la sua storia, una volta ha incontrato anche la madre (da cui è stata abbandonata dopo il fallito aborto) mentre assisteva al suo intervento. «Sono felice di essere viva, ero quasi morta», dice Gianna. «Non mi considero un sottoprodotto del concepimento, un pezzo di tessuto, o un altro dei titoli dati ad un bambino nell’utero. Se l’aborto riguarda i diritti della donna, come la mettiamo con i miei? Nessuna femminista manifestava per i miei diritti quel giorno. Ogni giorno ringrazio Dio per la vita. Lo slogan oggi è: “libertà di scelta, la donna ha il diritto di scegliere”, e intanto la mia vita veniva soppressa nel nome dei diritti della donna. Ma la morte non ha prevalso su di me, ed io sono così grata».




=========================







oggi voglio parlare della CONSACRAZIONE. Ovviamente tutti noi, noi siamo stati consacrati da Dio prima del nostro concepimento, perché le galassie sono state create in vista di noi! Quindi Dio ci ha pensati ed amati da prima che fossero create le GALASSIE! Così non ci può essere nessun lavoro accreditato per Dio E per il Regno di Dio al di fuori di molteplici Consacrazioni che sono il nostro patrimonio soprannaturale e divino!

Questa storia è successa un po’ di tempo fa, ma ha ripreso a circolare dopo il 15 anniversario dell’attentato dell’11 settembre 2001. Il 30 marzo 2002, mentre i pompieri continuavano a lavorare instancabilmente per rimuovere le macerie, uno di loro fece un ritrovamento alquanto singolare: una bibbia fusa con un blocco di acciaio. Il libro sacro, diventato un tutt’uno col metallo, era aperto sul Discorso della Montagna. Il vigile del fuoco diede quanto scoperto al fotografo Joel Meyerowitz, che lavorava sul posto. Quando Joel Meyerowitz ricevette l’oggetto, fu fortemente colpito dal passaggio su cui rimase aperta la bibbia: “Avete inteso che fu detto: Occhio per occhio e dente per dente; ma io vi dico di non opporvi al malvagio; anzi se uno ti percuote la guancia destra, tu porgigli anche l’altra”. Nel 2012 Joel Meyerowitz donò l’oggetto al Museo della Memoria dell’11 settembre, in cui è esposto così com’è stato trovato. http://it.aleteia.org/2016/09/19/bibbia-attentato-torri-gemelle-new-york-11-settembre/










FED HITLER ISIS sharia NWO satana [ 06:28 +Mara Pontello ] circa le consacrazioni di "Unius REI" queste sono state molteplici continue ed ininterrotte nel corso di tutta la mia vita! Forse non potrebbe esistere un uomo che ha ricevuto così tante unzioni e consacrazioni nella Storia di tutto il Genere umano! ED OVVIAMENTE IO NON POSSO ESSERE STATO CONSACRATO PER MANO DI UOMINI: 1. RE DI ISRAELE; 2. PROCURATORE MONDIALE UNIUS REI; 3. MESSIA DEGLI EBREI, 4. MAHDÌ DEI MUSULMANI, ecc... ecc.. perché di tutte le mie consacrazioni io non sono interessato a farne un elenco, queste sono virtù politiche operative.. Quindi chi è al GOVERNO di una NAZIONE vedrà in me attitudini che altri non potranno vedere, e così via.. e chi è coinvolto nel suo settore ne può vedere per la sua competenza, ed il tutto è avvenuto sotto gli occhi dei: cannibali, i sacerdoti di satana della CIA SpA NWO 666 microchip e dei FARISEI FMI BM, e sostanzialmente per colpa loro: che sono testimoni di queste cose in youtube per poterlo affermare.. Tutto io ho fatto pur di poter ottenere, la sopravvivenza del genere umano (che loro hanno condannato ad estinzione).. quindi io in obbedienza alla Parola di Gesù che ha detto: "se avrete fede come un granello di senape, voi potrete spostare le montagne!" Quindi, per tutto questo, io sono profondamente addolorato che per colpa di: insopprimibili criminali del nazismo e genocidio: SALMAN e ERDOGAN shariah, io sono costretto a far disintegrare ISLAM e Musulmani in tutto il pianeta, quando, invece i progetti di Dio sono chiaramente quelli di benedirli potentemente! MA È LORO CHE NON HANNO VOLUTO accettare il mio amore perché demoni di religione e delitti immensi albergano continuamente nel loro animo!




accettare semplicemente il concetto delle spose bambine significa disintegrare in un sol colpo, tutti i diritti umani e lo stesso concetto di uguaglianza degli uomini e il concetto della sacrlità della vita .. da questo punto di vista l'ISLAM attuale può essere soltanto suprematista genocidio e satanismo! https://www.facebook.com/groups/951027051630426/




===================




Di Pietro Ida 12 luglio

Siamo abituati a pensare che alcune usanze anacronistiche e avvilenti non facciano più parte della nostra cultura occidentale. Guardiamo al resto del mondo, specie ai Paesi poveri, con senso di superiorità e distacco, vantandoci di essere migliori e non ci accorgiamo che spesso, anche da noi, vengono violati diritti elementari. Fino a pochi giorni fa credevamo, ad esempio, che lo spregevole fenomeno delle spose bambine fosse solo un retaggio di nazioni come il Qatar e il Bangladesh, dove migliaia di donne e ragazze vivono sotto il giogo dei propri padri, mariti e fratelli. E invece no. Pochi giorni fa lo Stato del Virgina (Usa) ha abolito la legge che consentiva ai genitori delle minorenni di imporre (o consentire) matrimoni riparatori in caso di gravidanza. La nuova normativa, entrata in vigore i primi di luglio, fissa un limite di età per le nozze: 18 anni come regola generale, 16 nel caso in cui l’adolescente dimostri di essersi legalmente emancipata dalla famiglia di origine (e previa autorizzazione del giudice). Viene così risolto un fenomeno che, secondo il “The Independent”, tra il 2004 e il 2013 nel Virginia ha coinvolto circa 4.500 minori, di cui 200 con meno di 15 anni. Uno schiaffo all’innocenza.

Il divieto – frutto di una lunga battaglia portata avanti dagli attivisti per i diritti umani – è stato adottato quest’anno anche da parte di altri Stati: California, Maryland, New Jersey e New York. Il giudice dovrà effettuare una valutazione caso per caso senza tenere conto di elementi quali una gravidanza precoce oppure il parere dei genitori della ragazza, come chiarisce un altro quotidiano statunitense, il ”Washington Post”. La legge precedentemente in vigore in Virginia prendeva infatti in considerazione questi fattori, permettendo a coloro che compivano abusi sessuali sulle minorenni di “scampare alla legge semplicemente sposando le loro vittime”, come hanno denunciato le associazioni. Così è avvenuto ad esempio per una ragazzina del liceo, stuprata dal proprio insegnante, che per evitare guai ha convinto i genitori a concederle il permesso di sposarla. “Era la seconda volta che ricorreva a questa strategia- ha sottolineato Jill Holtzman Vogel, senatrice repubblicana che ha sostenuto l’approvazione della legge assieme alla democratica Jennifer McClellan- La prima si è conclusa con un divorzio. Ora che sono sposati però – ha aggiunto – non esiste più alcun reato. La ragazza ha lasciato la scuola. Lui le ha rovinato la vita”.

Secondo le statistiche, per le neo spose sussiste il 50% di probabilità in più di abbandonare gli studi, il 25% in più di non frequentare il college, e aumenta anche di molto la possibilità di restare incinta in giovanissima età. Inoltre gli attivisti spiegano che queste ragazze corrono il rischio di subire violenze domestiche tre volte in più delle altre. Negli Stati Uniti, la legge sul matrimonio varia a seconda dello stato, e ce ne sono ancora sei in cui alle giovani al di sotto dei 16 anni è consentito sposarsi. Qualche mese fa, Coby Persin – una nota star di Youtube – ha lanciato una campagna provocatoria contro i matrimoni precoci: a Times Square, un uomo di 65 anni e la “sua sposa” di 12 posavano per le foto di rito davanti agli occhi increduli di turisti e passanti. “I cittadini non sopportano che una bambina sposi un uomo più anziano di lei- ha sottolineato Persin- così come nessun altro nel mondo dovrebbe fare”.




https://www.facebook.com/groups/951027051630426/




FED HITLER ISIS sharia NWO satana ] [ accettare semplicemente il concetto delle spose bambine significa disintegrare in un sol colpo, tutti i diritti umani e lo stesso concetto di uguaglianza degli uomini e il concetto della sacralità della vita .. da questo punto di vista l'ISLAM shariah attuale può essere soltanto suprematista genocidio e satanismo! https://www.facebook.com/groups/951027051630426/




============




LA MISSIONE NEGLI STATI UNITI

La presidente UCEI a New York "Pace, lavoriamo tutti insieme"

Fondata nel 1965 da rav Arthur Schneier, rabbino e noto attivista per i diritti umani, la “Appeal of Coscience Foundation” è un’organizzazione interreligiosa impegnata da oltre mezzo secolo nella promozione di pace, tolleranza, reciproca comprensione tra i popoli. Un impegno rilanciato una nuova volta in queste ore, a New York, attraverso un prestigioso evento internazionale cui hanno preso parte la presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Noemi Di Segni e al suo fianco l’assessore UCEI Giacomo Moscati.

Evento che ha posto al centro l’importanza e la complessità di questo impegno e che ha avuto tra i suoi protagonisti il presidente francese Francois Hollande, insignito del premio annuale della fondazione per essersi distinto come uomo di Stato che più ha fatto, in questi mesi delicati che per prima investono proprio la Francia, il paese europeo maggiormente colpito dalla minaccia del terrorismo islamico, “a favore della pace e della promozione della tolleranza, della dignità e dei diritti dell’uomo”. Lo stesso Hollande, intervenendo nel corso della serata, ha ricordato la sfida dell’Europa di fronte alle molte insidie del presente. Una sfida che non può prescindere dall’unità, dall’incontro tra forze e anime diverse della società. Insieme per un obiettivo comune.

Numerosi i partecipanti alla serata con un ruolo di primo piano nelle istituzioni, nelle comunità religiose, nella società civile. Tra gli altri l’ex segretario di Stato americano Henry Kissinger.

“Un crimine compiuto nel nome della religione è il più grave crimine commesso nei confronti della religione stessa” la convinzione che ha sempre animato l’attività di Schneier, storico rabbino della Park East Synagogue. Nato a Vienna nel 1930, sopravvissuto alla Shoah, è stato insignito in America di un premio presidenziale conferitogli da Bill Clinton nel 2001.



LA TRE GIORNI DI SANT'EGIDIO

Assisi, incontro tra le religioni

"Lottiamo contro ogni odio"

Si concluderà in serata, con la lettura di un appello collettivo per la pace, l’intensa tre giorni organizzata dalla Comunità di Sant’Egidio ad Assisi. Molti i temi che hanno segnato “Assisi. Thirst for peace”, richiamando nella città umbra i leader e i rappresentanti (italiani e internazionali) delle diverse religioni. Un confronto articolato su più piani, dal sociale alla difesa del creato, dalla lotta all’estremismo al dovere della Memoria, che ha avuto tra i suoi protagonisti numerosi leader ebraici.

Ad accogliere papa Bergoglio, che ha varcato questa mattina la soglia del convento di Assisi, anche il rabbino capo di Roma rav Riccardo Di Segni (nell'immagine in alto l'incontro tra i due). Tra gli altri, inoltre, il papa si confronta oggi singolarmente con i rabbini David Rosen e Abraham Skorka oltre al sociologo di origine ebraica Zygmunt Baumann, che ha parlato ieri davanti a un folto pubblico della complessa sfida dell’integrazione.

Lavorare per la pace e a progetti condivisi: questa la grande sfida tracciata dal meeting. “La misericordia fa la storia, senza la misericordia non c’è storia. La misericordia è rivoluzionaria, ma non può prescindere dalla giustizia” ha sottolineato rav Di Segni in occasione di uno dei molti panel di approfondimento organizzati nella città umbra. “In eventi come questi – ha aggiunto il rav – il rischio talvolta è di scivolare nel buonismo. Vorrei quindi citare i Maestri, le cui parole ci illuminano. Soprattutto di questi tempi. ‘Chi è malvagio con i misericordiosi, rischia di essere malvagio con chi merita misericordia’.

“La sfida della pace è indubbiamente il primo tema nella agenda del papa. Perché la madre di tutti i drammi di cui soffre l‘umanità, la fame, povertà, le migrazioni, la madre di tutte le sofferenze delle persone è la guerra. È l’odio” il messaggio di Skorka, amico di Bergoglio già dai tempi di Buenos Aires.

Vivere insieme nel ventunesimo secolo: questo invece il tema toccato dalla presidente della Comunità ebraica romana Ruth Dureghello in una diversa tavola rotonda. Significativi inoltre ieri i contributi di rav Israel Meir Lau (a destra nell'immagine a fianco), rabbino capo a Tel Aviv e sopravvissuto alla Shoah, intervenuto sulla sfida della Memoria. E del presidente dei rabbini italiani rav Alfonso Arbib, che ieri ha fatto il punto sul dialogo tra ebrei e cattolici tra sfide, opportunità e problemi ancora aperti. Tra i partecipanti anche il rav Giuseppe Momigliano, ad Assisi in rappresentanza del Consiglio dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, il rabbino capo di Firenze rav Joseph Levi e Lisa Billig dell’American Jewish Committee.

Leggi



grave l'agente ferita ieri nella città vecchia

La nuova escalation di violenza

Israele blinda Gerusalemme

La violenza dei lupi solitari si ripresenta in Israele dopo un periodo di relativa calma. Nove attacchi da venerdì scorso a oggi. Questa mattina l'ultimo, nella zona di Hebron, in Cisgiordania, con il tentativo da parte di un giovane terrorista di accoltellare un gruppo di soldati israeliani. L'aggressore, un giovane di 16 anni proveniente dal villaggio di Bani Na’im, è stato ucciso prima di riuscire a ferire qualcuno. Versa invece in condizioni gravi la poliziotta accoltellata ieri da un altro terrorista a Gerusalemme, nei pressi della città vecchia. L'agente non è in pericolo di vita, hanno spiegato i medici del Shaare Zedek Medical Center dove è ricoverata, ma ha subito danni alla spina dorsale e perso molto sangue. Ricoverato con diverse ferite anche un altro agente, rimasto coinvolto nello stesso attentato, mentre l'aggressore è stato ucciso.

In seguito a questi attacchi il Primo ministro Benjamin Netanyahu, da oggi a New York per la riunione delle Nazioni Unite e per incontrare il presidente Usa Barack Obama, ha chiesto un maggior dispiegamento di forze sia nella Capitale sia nella zona attorno a Hebron.

L'escalation di violenza non stupisce l'intelligence israeliana che aveva avvertito di un possibile nuovo ciclo di violenze dopo la festa musulmana di Id al-Adha e prima di quelle ebraiche (Rosh HaShannah e Kippur). Per evitare di gettare benzina sul fuoco, Netanyahu ha chiesto allo speaker della Knesset Yuli Edelstein di continuare ad impedire ai ministri del suo governo e ai parlamentari di accedere al l'area del Monte del Tempio.

Leggi



giornata della cultura ebraica

Da Roma a Padova, canti ebraici

in una raccolta da ascoltare

Da Roma a Padova, i più importanti canti della liturgia ebraica in un cd. Merito del rabbino capo della città veneta, rav Adolfo Locci, che fortemente ha voluto “Shire Miqdash”. Diciotto brani, da Lechà Dodì a Ani Maamin, da Yafutzu all’Hatikwah, con arrangiamenti del pianista Fabrizio Durlo, che sono stati presentati in occasione della Giornata Europea della Cultura Ebraica nella suggestiva cornice di Palazzo Liviano.

Un folto pubblico ad accogliere quella che appare una significativa novità nel campo della raccolta, dell’analisi e della diffusione dell’immenso patrimonio musicale proprio dell’ebraismo italiano e internazionale. Condotta da Pasquale Troia, docente di religione e noto biblista, la serata ha alternato il piacere artistico dell’ascolto a momenti di confronto e approfondimento.

“La passione per la musica e il canto – spiega rav Locci – fanno da sempre parte del mio bagaglio culturale e spirituale. Ho amato da subito la tevāh, il pulpito dal quale il chazzān, l’officiante della sinagoga, canta le preghiere; vi sono salito per la prima volta a 13 anni per il mio bar mitzwāh (maggiorità religiosa) e da allora non ne sono più sceso. Ricordo il detto di un mio maestro che diceva: ‘se il rabbino è la mente di una comunità, il chazzān ne è il cuore’. In effetti, questo detto può essere rappresentativo del mio personale percorso: prima chazzān nelle sinagoghe di Roma e poi rabbino di Padova. La chazzānuth, l’arte dell’officiatura sinagogale, è parte inscindibile, della vita comunitaria e ritengo debba essere curata con passione ed esattezza”.

Leggi



pilpul

La sofferenza nei mattatoi

La Commissione d’inchiesta parlamentare che in Francia ha indagato sulle condizioni degli animali nei mattatoi, istituita in seguito alle orribili immagini video catturate da alcune associazioni ambientaliste, è approdata in conclusione a 65 proposte. Si rileva l’insufficienza di controlli e trasparenza, e si suggerisce di installare telecamere nelle zone più sensibili e a rischio delle strutture. Mi sembra una proposta di buon senso, si direbbe l’uovo di Colombo. Avanzo tre idee per l’Italia: perché il Parlamento non istituisce analoga commissione anche qui? Perché non installare subito le telecamere nei mattatoi? E perché non disporle anche negli allevamenti? Non sarebbero misure punitive, anzi varrebbero a garanzia degli operatori onesti e rispettosi delle leggi.




Tobia Zevi, Associazione Hans Jonas

Leggi



Storie - Vittorio Foa

Il 18 settembre del 1910 nasceva a Torino Vittorio Foa, politico, sindacalista, scrittore e intellettuale. Nipote da parte di padre di un rabbino, fu antifascista durante il Ventennio (pagando con il carcere la sua opposizione al fascismo) e partigiano nella Resistenza.

Nel 1946 venne eletto deputato del partito d’Azione nell’Assemblea Costituente e fu uno dei padri della Repubblica. Il suo contributo allo sviluppo democratico della sinistra italiana e mondiale è stato prezioso e importante.

Era un grande italiano che guardava sempre al futuro.




Mario Avagliano

Leggi



XX settembre, simbolo di laicità

Polemiche mai sopite sulla presenza del crocifisso in luoghi pubblici, dispute circa la benedizione o meno di strade e strutture statali o di enti locali, trasversali accuse alla Chiesa di ingerenza negli affari italiani (ma solo quando le sue affermazioni non collimano con le posizioni del partito di turno), bizzarre ipotesi di referendum sulla costruzione di moschee e così via dicendo: sono solo alcuni esempi che provano come il concetto di laicità sia ancora oggi da costruire in questo paese che, significativamente e nonostante i numerosi e diversi tentativi, non riesce ancora a darsi una legge che regoli chiaramente il rapporto tra Stato e diverse fedi.




Gadi Polacco

Leggi



Eliezer Ben-Yheuda

Tra le numerose sfide culturali che il popolo ebraico ha affrontato nel corso della sua storia plurimillenaria, in epoca moderna possiamo senza dubbio annoverare la rinascita della lingua ebraica.

L’ebraico: una lingua utilizzata per moltissimi secoli solo per la liturgia, il rituale, e per lo studio dei testi sacri, come un fuoco che cova sotto le ceneri, all’improvviso negli anni 80 del diciannovesimo secolo, ha ricominciato ad ardere, fino a diventare una lingua parlata da milioni di persone, una lingua appartenente al quotidiano.




Sira Fatucci




=============================




Operai italiani rapiti in Libia, La procura apre un fascicolo. Criminali noti alle autorità locali per aver già effettuato imboscate e rapine, non terroristi. Questo il probabile identikit dei sequestratori dei due operai italiani in Libia. Una vicenda che tiene con il fiato sospeso istituzioni e opinione pubblica. “Mentre la Farnesina chiede cautela sostenendo che sia ancora troppo presto per giudicare la reale matrice di questi eventi – scrive Repubblica – è il portavoce della municipalità di Ghat a rendere noto che sarebbe stato individuato il gruppo che all'alba di lunedì ha sequestrato Bruno Cacace e Danilo Calonego”.

Fa intanto discutere il fatto che, come emerso dopo le prime indagini, a proteggere gli operai da eventuali attacchi non ci fosse una scorta ma soltanto l'autista (armato) del mezzo. “La procura di Roma, che ha aperto un fascicolo per sequestro di persona con finalità di terrorismo – si legge – potrebbe interrogare proprio il conducente per approfondire il suo ruolo nella vicenda. Inoltre il pm Sergio Colaiocco ha delegato ai carabinieri del Ros una serie di accertamenti, anche sulle misure di sicurezza adottate dalla ditta”.

I leader ebraici e lo spirito di Assisi. Conquista molte prime pagine la tre giorni di incontri e iniziative organizzate dalla Comunità di Sant'Egidio ad Assisi. Ieri, nel convento francescano della città umbra, la giornata conclusiva dei leader religiosi insieme a papa Bergoglio. Insieme, per condividere obiettivi e sfide comuni. "Il 27 ottobre 1986 si gelava, ma questa è stata una giornata luminosa e calda e la sera, nella piazza accanto alla Basilica inferiore, poco distante dalla tomba di San Francesco, restano ancora a cantare i ragazzi" scrive il Corriere a margine dell'evento. Ad essere riportate anche le parole del rabbino David Broadman, sopravvissuto alla Shoah, intervenuto in occasione della cerimonia conclusiva all'esterno della chiesa. "Per me lo spirito di Assisi – dice rav Broadman – è il miglior esempio di umiltà e santità ed è la risposta alla tragedia della Shoah e di tutte le guerre, perché qui noi diciamo al mondo che è possibile essere amici e vivere in pace anche se siamo differenti”. Tra i leader ebraici italiani che hanno salutato l'arrivo di Bergoglio il rabbino capo di Roma rav Riccardo Di Segni, il suo omologo fiorentino rav Joseph Levi, la presidente della Comunità romana Ruth Dureghello (che ha pranzato al suo tavolo).

La Francia e gli animali. Telecamere in tutti i mattatoi. La proposta della commissione d'inchiesta incaricata di effettuare un approfondimento su questo tema sarà presto votata dal Parlamento francese. II primo obiettivo, scrive il Corriere, è fare rispettare le leggi che già ci sono, e che obbligano a rendere incosciente l'animale in modo che non si accorga del momento in cui gli viene tolta la vita, "con l'eccezione degli abbattimenti rituali halal e kasher previsti dalle religioni musulmana ed ebraica".

Onu, l'intervento di Obama. "I palestinesi devono riconoscere che è sbagliato incitare all'odio contro gli israeliani, ma al tempo stesso Israele deve riconoscere che non può occupare permanentemente il territorio palestinese". Così il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, nel suo ultimo discorso alle Nazioni Unite (tradotto e riportato per esteso su Repubblica). Nella stessa circostanza il premier italiano Matteo Renzi ha affermato: "Il terrorismo proviene anche dalle periferie abbandonate dalle città. La nostra proposta è questa: per ogni euro investito in sicurezza, un euro deve essere investito in cultura".

Le potenzialità del kasher. Su Italia Oggi, si fa il punto sulle iniziative messe in campo dall'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, insieme ad altre realtà, per favorire la conoscenza e la diffusione del mercato di prodotti kasher. "Anche l'Italia – rileva il quotidiano – sta iniziando a cogliere le grandi potenzialità del mercato kosher, un business già da molto tempo percepito in altri paesi, soprattutto negli Usa dove si calcola che un prodotto certificato kosher, a parità di prezzo, venda il 40% in più rispetto al medesimo esemplare non certificato".

Adam Smulevich twitter @asmulevichmoked




==========================




patience develops strength of character in us and helps us trust God more each time we use it until finally our hope and faith are strong and steady.”

(Romans 5:3-4 LB) PROBLEMS AND PERSECUTION TO PERFECT YOU. Here is the final of five ways God uses problems and persecution in your life: God uses problems and persecution to PERFECT you. Problems, when responded to correctly, are character builders. God is far more interested in your character than your comfort. Your relationship to God and your character are the only two things you are going to take with you into eternity.

Christian singer, Helen Berhane, wrote a song of victory while in the terrible conditions of an Eritrean shipping container cell for almost three years:

Christianity costs you your life

But at the end, its outcome is victory

The beating of the Hebrews with the whip was awful

The waves of the sea and the mighty wind

Crushed by the stone, suffering by day and night;

Paul’s faithfulness was tested by a sword.

Christianity costs you your life

But at the end, its outcome is victory

The journey of Ruth was a hope where there was no hope;

A sacrifice was paid even for a despised tribe.

Although there was nothing promised for Ruth

By faith she made her way toward Nazareth

And she entered into Jesus’ genealogy.

Christianity costs you your life

But at the end, its outcome is victory [16]

RESPONSE:

God is at work in my life—even when I do not recognise it or understand it. It is much easier and more profitable when I cooperate with Him. This is the way to victory!

PRAYER:

Thanks be to God who gives us the victory!




====================




Es increíble, lorenzo: ¿Sabías que los grupos feministas están presionando en Naciones Unidas para que declare el 28 de septiembre como Día Internacional del aborto seguro?

Muestra tu oposición:

http://citizengo.org/es/lf/37024-28s-dia-internacional-del-aborto-seguro

Hace algunas semanas una coalición de 430 grupos proaborto remitieron una carta al secretario general de NNUU, Ban ki-moon, así como a los jefes de ONU Mujeres, el programa de Desarrollo de NNUU, la OMS, ONUSIDA, PNUD y UNESCO.

Solicitaban que se declarara el 28 de septiembre como Día Internacional del Aborto Seguro.

Desgraciadamente, no es una ocurrencia. En la misiva explican que el 28 de septiembre fue declarado Día Internacional de Acción por la Despenalización del Aborto en 1990 en el V Encuentro Feminista Latinoamericano y del Caribe. Desde entonces, el lobby abortista ha venido “celebrando” este día.

¡Y ahora pretenden que se convierta en oficial!

http://citizengo.org/es/lf/37024-28s-dia-internacional-del-aborto-seguro

La realidad es que ningún aborto es seguro. En el 100% de los abortos hay una víctima inocente que paga con su vida.

En muchos casos, la madre sufre las consecuencias físicas y psicológicas de un aborto provocado

El objetivo de toda esta estrategia es claro: impulsar la legalización del aborto, especialmente en los países de América Latina donde existe una mayor oposición.

Lo normal porque el aborto supone la vulneración del primero de los derechos, el derecho a la vida.

Díselo ahora al secretario general de NNUU, Ban ki-moon:

http://citizengo.org/es/lf/37024-28s-dia-internacional-del-aborto-seguro

No podemos tolerar que una barbaridad como el aborto se eleve a categoría institucional de “día internacional”.

¡Tenemos que parar esta barbaridad!

Cuento contigo, ¿si?

Gracias por tu compromiso en defensa de la vida desde la concepción.

Un fuerte abrazo,

Luis Losada Pescador y todo el equipo de CitizenGO

PD. No permitas que declaren el 28 de septiembre como Día Internacional del Aborto Seguro. Lo único seguro es la muerte de un inocente… Por favor, firma y comparte.

Pretenden imponer el aborto en América Latina

Las abortistas están presionando a los organismos de Naciones Unidas

Lo único seguro en un aborto es la muerte de un inocente...

Escribe al secretario general de la ONU, Ban ki-moon y muestra tu rechazo

=================

in [ http://citizengo.org/it ]

la connessione Views Ajax Get | Drupal.org ha bloccato la connessione internet!

https://www.drupal.org/project/views_ajax_get

Traduci questa pagina

03 apr 2014 - While a lot of Ajax inside of Drupal requires POST (the Views admin UI, for example), a view itself doesn't. If you disable Ajax on a View

====================

Amnesty International, finanziata da Soros attacca la Costituzione Irlandese che vieta l'aborto.

Il ministro irlandese Harris ha però mostrato favore ad Amnesty.

Chiediamo al ministro Harris di difendere pubblicamente l'VIII Emendamento della Costituzione irlandese. Gentile lorenzo,

dai database della Open Society Foundation del magnate George Soros (23° uomo più ricco al mondo, secondo Forbes), hackerati nelle scorse settimane, emerge una chiara la volontà di approfittare della crisi attuale per “aprire” le società: l’avversità in campo economico stimolerebbe apatia perché i cittadini sono più preoccupati a risolvere i propri affari privati.

Così, Soros, da comprovatissimo 'Wolf of Wall Street' (per la sua celeberrima speculazione sulla Sterlina del '92, fu salutato come “l’uomo che gettò sul lastrico la Banca d’Inghilterra”) ha fiutato l’opportunità presentatagli dalla crisi, momento propizio per sovvertire, indisturbato, gli ordinamenti degli Stati in preda alla disoccupazione e alle pressioni finanziarie.

La "società aperta" perseguita da Soros a suon di milioni di dollari è quella liquida pienamente LGBTI, dell’aborto libero, della assenza di confini, delle droghe legalizzate.

http://www.citizengo.org/it/lf/37155-lirlanda-difende-vita-non-si-venda-ad-amnesty-e-ai-soldi-di-soros

In Italia, pedine di questo piano sinistro ma progressivamente messo allo scoperto sono, tra gli altri, l’Arcigay che avrebbe ricevuto nel 2014 ben 99.690 $ nell’ambito del progetto LGBT Mob-Watch Italy-Europe 2014: «Arcigay punta a informare, mobilitare e incanalare la voce degli elettori LGBT – e di quelli che simpatizzano per la loro causa – in modo da ridurre la distanza tra gli standard italiani e quelli della UE riguardo la protezione delle persone LGBT».

Ma ora, a Soros preme vincere un’altra partita: quella in cui Amnesty International, forte dei milioni di Soros, gioca per promuovere l’aborto in Irlanda, Algeria, Burkina Faso, El Salvador, Nepal, Marocco-Sahara Occidentale e Tunisia, specialmente facendo pressioni su rappresentanti del governo irlandese.

http://www.citizengo.org/it/lf/37155-lirlanda-difende-vita-non-si-venda-ad-amnesty-e-ai-soldi-di-soros

Dai documenti trafugati si evince che Soros avrebbe ingaggiato Amnesty per mettere in campo una campagna per l’abrogazione dell’Ottavo Emendamento costituzionale che protegge le madri e i loro figli non ancora nati. In particolare, viene rivelata la strategia della Open Society per il 2016-2019 riguardo ai “diritti delle donne”:

“avendo una delle più restrittive leggi contro l’aborto, una vittoria in quel paese [l’Irlanda] avrà un effetto su altri paesi europei fortemente cattolici, come la Polonia, e proverà (cosa di cui c’è grande bisogno) che il cambiamento è possibile, anche in luoghi fortemente conservatori”.

http://www.citizengo.org/it/lf/37155-lirlanda-difende-vita-non-si-venda-ad-amnesty-e-ai-soldi-di-soros

Purtroppo, il ministro della salute irlandese Harris ha ricevuto Amnesty e le firme raccolte da essa in favore dell'aborto. Amnesty vanta di avere consegnato più di 271mila firme. Il governo di un paese non può non avere a cuore il bene del paese, di cui le future vite sono la risorsa principale. Tanto più un ministro della salute.

Per questo dobbiamo firmare questo appello e chiedere al ministro Harris di prendere ufficialmente le difese dell’Ottavo Emendamento.

Difendere l'Irlanda in questo momento significa difendere tutti i luoghi che tutelano la vita. Se cadesse, gli abortisti scatenerebbero un'ondata globale. Firma questo appello e poi come sempre diffondilo tra coloro che vedono le cose come te.

Grazie di cuore. Un abbraccio,

Matteo Cattaneo e tutto il team di CitizenGO




============================




L'Irlanda difende la vita ] Al Ministro della Salute del governo irlandese, On. Mr Simon Harris. Dinnanzi alla cultura di morte propagata, con retorica pietà, il governo di un paese e soprattutto il ministro della salute non può non difendere il bene del paese, di cui le vite dei nascituri sono il futuro. Malauguratamente, signor Ministro,lei ha ricevuto Amnesty e le firme da essa raccolte in una delle sue petizioni pro-aborto, contraddicendo alla sua funzione naturale.

Visto quanto emerge dai documenti resi pubblici riguardo alle strategie di Amnesty International e di un privato investitore, Le chiediamo di prendere pubblicamente posizione in difesa delle norme costituzionali del suo Paese che proteggono la vita del nascituro.

Cordialmente

=====================




un mio collega ha un alunno: 1. sia omosessuale, che: 2. gay culto; che sono due condizioni esistenziali molto diverse e contrapposte.. Perché l'omosessuale è una persona, che sa riflettere sulla sua esistenza, il GAY è una teosofia satanica: intollerante massimalista di religione dogmatica GENDER, che, ovviamente sa di odiare il cristianesimo, fino a riconoscersi nel satanismo, ecc..! perché il cristianesimo dice che tutti siamo le vittime del peccato originale e dei suoi: 7 vizi capitali, I PECCATI VANNO TUTTI ABIURATI DA CHI AMBISCE AD ENTRARE NEL REGNO DI DIO: e ci sono peccati più gravi e meno gravi, ma non ci sono peccati accettabili o non accettabili! mente, i GAY sono disturbati ideologicamente e si rifiutano di ragionare consapevolmente, così come sono prigionieri dei loro stereotopi sulla interpretazione della storia e della religione.. perché, se si permettessero la dignità di ragionare, entrerebbero in crisi con la loro coscienza.. QUINDI È PREFERIBILE INCOLPARE DIO E GESÙ CRISTO SULLA CROCE, MA, circa il concetto di Dio dobbiamo affermare che, Dio JHWH ha creato il PARADISO Terrestre e che quello che stiamo vivendo è una conseguenza del peccato che ha deturpato il progetto originario di Dio che non prevedeva il dolore, contraddizione, ostilità, morte e malattia.




========

YouTube Spotlight
Iscritto24.142.866


Home page
Video
Playlist
Canali

Discussione
Informazioni

Altri iscritti


COMMENTI • 351.697


Aggiungi un commento pubblico...


Commenti più popolari



FORZA Benjamin Netanyahu1 minuto fa
my SAUDI ARABIA ] [ non mi piace che devi venire da me soltanto quando dovrai sentire il coltello alla gola, e dovrai sentirti disperato! .. ti prego: "in quel momento? accetta di morire con dignità!"
Rispondi




FORZA Benjamin Netanyahu34 minuti fa
my Israele ] a quel traditore di un massone Benjamin Netanyahu? gli spezzerò la schiena a bastonate, ma, dubito che lo scaccerò lantano da me!
Rispondi




FORZA Benjamin Netanyahu49 minuti fa
DNR: le forze di sicurezza ucraine hanno sganciato oltre 70 granate su due villaggi © Sputnik. L'esercito ucraino ha aperto il fuoco contro i villaggi di Jasynuvata e Vasilevka. Le forze di sicurezza ucraine hanno sparato nei pressi di Jasynuvata, sganciando oltre 70 granate durante il giorno, ha dichiarato sabato ai giornalisti il vice comandante Eduard Basurin. “Nel corso della giornata di venerdì nei pressi di Jasynuvata sono state sparate 14 granate di calibro 122 mm, 19 colpi di carro armato e 41 mine calibro 120 e 82 mm", ha dichiarato Basurin. Secondo quanto riportato da Basurin, anche contro il villaggio di Vasilevka è stato aperto il fuoco. Contro il villaggio gli ucraini hanno sparato 9 granate calibro 120 mm.
Leggi tutto
Rispondi




FORZA Benjamin Netanyahu1 ora fa
666 YOUTUBE ] [ NESSUNO DEI MIEI COMMENTI DI OGGI TI È PIACIUTO? oppure è stato il Fariseo Rothschild, attraverso la CIA, che ti ha minacciato?
Rispondi




FORZA Benjamin Netanyahu59 minuti fa
Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio ] [ Erdogan è un camaleonte ipocrita, e per 11-09 sono stati CIA e MOSSAD, per avere avuto la ARABIA SAUDITA un ruolo marginale richiesto e obbligato.. Quindi tutta la LEGA ARABA è responsabile di ogni violenza che avviene in nome della sharia. Erdogan definisce ipocrita la politica degli USA in Siria 02.10.2016) Il presidente turco Tayyip Erdogan ha criticato l'attuale politica americana in Siria, definendola ipocrita. "Vediamo come gli Stati Uniti perseguono una politica a due facce in Siria. Una parte del governo statunitense opera con i terroristi, l'altra ha una linea che tiene conto delle nostre preoccupazioni (relativamente alla cooperazione con le forze di autodifesa dei curdi siriani, ndr). Credo che gli Stati Uniti nel prossimo futuro porteranno le nostre relazioni al livello adeguato", — ha detto Erdogan ad Ankara durante l'apertura della sessione autunnale del Parlamento. Ha inoltre criticato il Congresso degli Stati Uniti per l'adozione della legge che consente alle famiglie delle vittime degli attacchi terroristici dell'11 settembre 2001 di citare in giudizio l'Arabia Saudita. "Questa è una decisione sbagliata, è in contrasto con il principio della responsabilità personale per i crimini, ci aspettiamo che questa decisione sbagliata venga cancellata il più presto possibile", — ha detto il presidente turco. https://it.sputniknews.com/politica/20161002/3429391/Turchia-curdi-terrorismo-11settembre-sauditi.html
Leggi tutto
Rispondi




FORZA Benjamin Netanyahu1 ora fa
Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio ] [ Erdogan è un camaleonte ipocrita, e per 11-09 sono stati CIA e MOSSAD, per avere avuto la ARABIA SAUDITA un ruolo marginale richiesto e obbligato.. Quindi tutta l a LEGA ARABA di ogni violenza che avviene in nome della sharia Erdogan definisce ipocrita la politica degli USA in Siria 02.10.2016) Il presidente turco Tayyip Erdogan ha criticato l'attuale politica americana in Siria, definendola ipocrita. "Vediamo come gli Stati Uniti perseguono una politica a due facce in Siria. Una parte del governo statunitense opera con i terroristi, l'altra ha una linea che tiene conto delle nostre preoccupazioni (relativamente alla cooperazione con le forze di autodifesa dei curdi siriani, ndr). Credo che gli Stati Uniti nel prossimo futuro porteranno le nostre relazioni al livello adeguato", — ha detto Erdogan ad Ankara durante l'apertura della sessione autunnale del Parlamento. Ha inoltre criticato il Congresso degli Stati Uniti per l'adozione della legge che consente alle famiglie delle vittime degli attacchi terroristici dell'11 settembre 2001 di citare in giudizio l'Arabia Saudita. "Questa è una decisione sbagliata, è in contrasto con il principio della responsabilità personale per i crimini, ci aspettiamo che questa decisione sbagliata venga cancellata il più presto possibile", — ha detto il presidente turco. https://it.sputniknews.com/politica/20161002/3429391/Turchia-curdi-terrorismo-11settembre-sauditi.html
Leggi tutto
Rispondi




FORZA Benjamin Netanyahu2 mesi fa
il tempio ebraico può essere soltanto un kingdom di Gerusalemme: in universal brotherhood.. ALTRIMENTI VI FATE QUESTA GUERRA MONDIALE NUCLEARE.. MA NON VENITE DA ME, PERCHÉ IO NON POTREI FARE NIENTE PER VOI!
Rispondi




President Trump3 mesi fa
Proud to be white Christian straight male.



============




non è onesto criminale l'avversario politico, ma, Obama è un criminale ed un assassino seriale veramente! il suo regime massonico usurocratico distruggerà le identità le nazionalità perché il suo buco del culo porta tutto a Satana! lui farebbe come Erode che canta, mentre "Roma brucia!"